Sei in Italiamondo

Cozzi, non riusciva più a stare in piedi

07 agosto 2019, 16:08

Cozzi, non riusciva più a stare in piedi
(ANSA) - GENOVA, 7 AGO - "Il ponte è crollato perché non ce la faceva più a stare in piedi. Come una persona che muore di morte naturale. Certo, bisogna poi capire se il ponte poteva essere salvato, curato. Ed è quello che appureremo con le indagini". Lo ha detto il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi facendo il punto sull'inchiesta aperta dalla procura sul crollo di Ponte Morandi. Cozzi parteciperà alla commemorazione, "per profondo rispetto e riguardo nei confronti delle vittime e dei loro parenti ma anche dell'intera comunità che ha subito un danno enorme".

© RIPRODUZIONE RISERVATA