Sei in Italiamondo

governo

Salvini apre la crisi e si candida a premier. Di Maio: «La Lega ha preso in giro il Paese»

09 agosto 2019, 08:45

Salvini apre la crisi e si candida a premier. Di Maio: «La Lega ha preso in giro il Paese»

«Gli italiani mi diano pieno potere», dice il ministro Matteo Salvini apre la crisi di governo e da Pescara, dove ieri sera ha tenuto uno dei comizi del tour sulle spiagge italiane, lancia la sua corsa a premier. «Chiedo agli italiani se vogliono darmi pieni poteri per fare le cose come vanno fatte», dice al termine del comizio. «Se mi candido a premier? Quello sicuro», ha risposto il ministro dell’Interno. «Siamo prontissimi alle elezioni», annuncia invece il leader del Pd, Nicola Zingaretti, auspicando «una grande alleanza per salvare l’Italia». «Si torni al voto per una maggioranza sovranista», l’auspicio della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.


Anche il leader pentastellato, Luigi Di Maio, si dice «pronto al voto», chiedendo però che prima passi in aula il taglio dei parlamentari. «La Lega ha preso in giro il Paese», accusa. In serata, al Tg1, il vicepremier rincara la dose contro Salvini. «Ha fatto cadere il governo perché ha messo i sondaggi davanti agli interessi del Paese».


Al termine di una giornata drammatica, il premier Giuseppe Conte risponde seccamente a Matteo Salvini. «Farò in modo che questa crisi sia la più trasparente della storia della vita repubblicana», ha detto confermando che si presenterà in Parlamento. «Non spetta a Salvini convocare le Camere» ha sottolineato ricordando che ora spetta al ministro «nella sua veste di senatore, spiegare al Paese le ragioni che lo portano a interrompono bruscamente» l’azione di governo. Il premier ha anche annunciato che contatterà Fico e Casellati per la riconvocazione delle Camere.