Sei in Italiamondo

Ferragosto, esodo col sole. Ma sul rientro pesa lo sciopero dei casellanti

14 agosto 2019, 22:32

Ferragosto, esodo col sole. Ma sul rientro pesa lo sciopero dei casellanti

Sole su quasi tutta l’Italia e temperature in calo al Sud, che dovrebbero segnare la fine dell’afa di questi giorni. E un più che certo tutto esaurito sulle spiagge. Si annuncia così il Ferragosto 2019. 

Se le grandi partenze hanno interessato soprattutto i weekend precedenti, e dunque il traffico non dovrebbe essere particolarmente critico, le condizioni meteo favorevoli sono destinate a incoraggiare le gite fuori porta anche in montagna e verso le città d’arte. Saranno dunque possibili incolonnamenti soprattutto in uscita dalle grandi città. A casa resteranno davvero in pochi: secondo un’indagine della Coldiretti-Ixe ,7 italiani su 10 hanno già raggiunto amici e parenti o sono in procinto di farlo, soprattutto nelle località balneari. Destinazioni che restano la meta preferita degli italiani per le vacanze (le sceglie il 70%), seguita dalle città d’arte a pari merito con parchi, oasi, riserve e campagna, e infine dalla montagna. Più problematico sarà invece il contro-esodo nell’ultimo weekend di agosto, su cui incombe il nuovo sciopero dei casellanti. 

Il tempo a Ferragosto invece sarà clemente, almeno su gran parte dell’Italia. Ci saranno un po' di nuvole sulle Alpi,con isolati temporali nel pomeriggio. Sul resto d’Italia sarà bel tempo, ad eccezione della Calabria, dove si alterneranno sole e nuvole, con la possibilità di acquazzoni pomeridiani sull'Aspromonte. Al Sud scenderanno le temperature, con massime comprese tra i 28 e i 33 gradi. 

Per quanto riguarda invece il traffico, sarà molto intenso nel prossimo weekend, in cui alle nuove partenze si sommeranno i primi rientri: se Autostrade per l’Italia segna con il bollino rosso le giornate tra sabato 17 e lunedì 19, Autovie Veneto ha già messo il bollino nero per la giornata di sabato sulla A4, Venezia-Trieste: sono attesi 170mila transiti e il traffico sarà critico soprattutto in direzione del capoluogo veneto, con code a tratti nel pomeriggio e in serata tra il nodo di Palmanova e Latisana. 

Il grosso del contro-esodo è previsto invece per l’ultimo weekend di agosto: dal 23 al 26 sarà di nuovo bollino rosso. E a rendere ancora più difficile il ritorno a casa sarà lo sciopero dei casellanti delle autostrade, proclamato per il 25 e il 26 agosto dopo la rottura della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. E’ il bis della protesta del 4 e 5 agosto scorsi, che ha segnato la prima volta di uno sciopero in pieno esodo estivo. E anche stavolta è prevedibile, ci saranno rallentamenti e code ai varchi autostradali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA