Sei in Italiamondo

CRISI DI GOVERNO

Il perché della rottura? Salvini: "I 'no' erano troppi'

21 agosto 2019, 14:40

Il perché della rottura? Salvini:

Conferenza improvvisata, davanti a Montecitorio, con Matteo Salvini arrivato alla Camera dove è iniziata l’assemblea dei deputati leghisti. Il leader della Lega si è fermato con i giornalisti, per rispondere alle domande. In primis, il perché della rottura con i 5 Stelle e la fine del Governo Conte: «Rottura? Erano troppi i no. Poi gli italiani decideranno. Un Governo che nasce contro è destinato solo a salvare qualche poltrona».  Nelle proposte Pd è sparito il taglio dei parlamentari - «Nelle proposte del Pd c'è lo sberlone ai 5 Stelle in cui scompare il taglio dei parlamentari. Noi l’abbiamo votato tre volte...e anche ieri abbiano detto di essere pronti a farlo». Altri parlano di poltrone, noi di manovra - «Gli altri in queste ore parlano di posti, di poltrone. Noi di manovra, di come tagliare le tasse e aiutare gli italiani». 5 punti del Pd? Chiedete ai 5S - «Non dovete chiedere a me, chiedete ai Cinque Stelle che ne pensano dei 5 punti di Zingaretti. Sono passati in una settimana dalla Lega a Renzi...Che stomaco che hanno...Li invidio». Al lavoro su flat tax, impossibile con i 5S - «Se si va al voto, subito dopo è possibile approvare una manovra che non si limiti a sterilizzare l'Iva ma arriva ad abbassare le tasse agli italiani». «Abbiamo idee - prosegue - che con il M5s non era possibile realizzare, a partire dalla flat tax. Categorie economiche si stanno esprimendo e sono contro manovre che alzano le tasse. Sento parlare di patrimoniale, precarietà. Il Pd si accontenta di sterilizzare l’Iva, a noi non basta, le tasse vanno abbassate». Conte ha passato meta' del tempo ad insultarmi - «Conte ha passato metà del suo tempo ad insultarmi. Eppure sono stato per un anno e mezzo il suo vicepremier. Sembrava di ascoltare Renzi... Non commento gli insulti altrui. Il contributo della Lega è stato fondamentale al governo». Governo con Berlusconi?  «Invidio la capacità, che in politica per qualcuno è una virtù, di riuscire a passare da una settimana all’altra da un governo con Salvini a uno con Renzi. Io uno stomaco così forte non ce l’avrei».  I giornalisti gli hanno ricordato che la Lega era pronta ad andare al governo con Berlusconi, il vicepremier ha risposto: «Io sto proponendo un’idea di Italia, a chi ci sta». Qualsiasi esecutivo è contro la Lega - «Qualunque governo nasca sarà un governo contro la Lega».  

 Prove inciucio Pd-M5S riaprendo i porti - «Roba da matti. Non hanno perso tempo, i nuovi ordini della Difesa sono stati formalizzati ieri. Prime prove tecniche di inciucio Pd-5 Stelle sulla pelle degli Italiani, riaprendo i porti e chiudendo un occhio sulle Ong??? Facciamo girare!». Lo scrive su twitter il ministro dell’Interno Matteo Salvini il quale posta una immagine della ministra della Difesa Trenta su cui sovrasta la scritta «Incredibile! Immigrazione, 20 agosto: la Difesa ordina, siate più morbidi».