Sei in Italiamondo

CRISI DI GOVERNO

Conte sblocca la trattativa M5s-Pd. Via al nuovo incontro

28 agosto 2019, 08:47

Conte sblocca la trattativa M5s-Pd. Via al nuovo incontro

Al via alla Camera dei deputati l’incontro tra le delegazioni del Partito democratico e M5s per sciogliere i nodi che ancora ostacolano un’intesa per la formazione di un nuovo governo. Marcucci, «Non credo che ci siano veti» da parte del Pd. Delrio: «Lavoriamo sui contenuti». Patuanelli: «Di Maio è il capo politico del M5s, deve essere assolutamente nel governo e avere un ruolo». Ieri prima lo sblocco su Conte premier, poi la nuova frenata sulle ipotesi Di Maio vice e voto sulla piattaforma Rousseau. Oggi pomeriggio i big da Mattarella per le consultazioni: Pd alle 16, Fi alle 17, Lega alle 18 e M5s alle 19. Per Conte c'è anche l’endorsement di Trump: «spero resti premier». Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre in lieve rialzo. Il differenziale segna 185 punti (ha chiuso a 183) con un rendimento del decennale italiano a 1,14%.

«Non c'è un problema Di Maio, ma c'è un problema di struttura di governo. Se c'è un premier del Movimento 5 stelle è giusto che ci sia un vicepremier del Partito democratico. Serve a fare comprendere che stiamo entrando in una fase effettivamente nuova». Lo dice Andrea Orlando entrando alla Camera per la direzione del Pd. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA