Sei in Italiamondo

L'Altra Emilia-Romagna: 'Una lista alternativa a Pd e Lega'

27 settembre 2019, 14:47

L'Altra Emilia-Romagna: 'Una lista alternativa a Pd e Lega'


Il 26 gennaio ci sono le elezioni regionali e L’Altra Emilia Romagna - recita una nota firmata dalla portavoce, la parmigiana  
Cristina Quintavalla-  "si mette nuovamente a disposizione per costruire un processo di riaggregazione e ricomposizione delle lotte con l’obiettivo di presentare una lista alternativa. Lista da costruire attraverso un processo aperto a partiti, movimenti, comitati, singoli e capace di mettere a valore esperienze, competenze e quelle forme di lotta diffuse sul territorio che in questi anni hanno generosamente presidiato i diritti.
Le ragioni della nostra forte critica alla Giunta regionale riguardano le politiche con cui Bonaccini ha mercificato sanità, ambiente e territorio e si è messo all’inseguimento della Lega con un pericolosissimo progetto di autonomia regionale. Inutili pertanto ora i richiami ad un fronte unico in base ad un antifascismo solo di facciata.
 Pensiamo alle politiche del lavoro, che hanno favorito le grandi multinazionali ma chiuso gli occhi di fronte all’esplosione di finte cooperative che ormai reggono interi comparti produttivi nascondendo dalle statistiche di cui si vanta Bonaccini l’aumento di un lavoro sempre più povero, precario e ricattato.

Riteniamo che se non si costruirà in Regione Emilia Romagna una lista autonoma e alternativa ai poli politici esistenti, saranno le politiche liberiste a far trionfare il fascio-leghismo, così come è accaduto in questi ultimi anni, in cui l'esasperazione e la rabbia di milioni di cittadini per le politiche di austerità, per la mancanza di lavoro e di diritti, sono state catalizzate dalla destra estrema".