Sei in Italiamondo

MERCOLEDI' 30 OTTOBRE

Manovra, intesa su partite iva e famiglia, lite su Radio Radicale

30 ottobre 2019, 18:58

Manovra, intesa su partite iva e famiglia, lite su Radio Radicale

 Accordo sulle partite iva, con l’aliquota al 15%, sul cuneo e sul fondo famiglie. Questi i principali risultati del vertice di maggioranza per chiudere l’intesa sulla manovra. Previsto un taglio a emolumenti e gettoni di presenza negli organi di amministrazione e controllo pubblici, escluse le società. Microprelievo su cartine e filtri per le sigarette. Salta l'aumento da 50 a 150 euro dell’imposta di registro per chi compra casa. Stretta su camion e pullman inquinanti, e su concessionari di autostrade. Detrazioni sanitarie possibili anche con cash. Braccio di ferro sui finanziamenti a Radio Radicale. Gualtieri precisa che la plastic tax 'colpisce il monousò, e annuncia 420 milioni in tre anni per le aziende green.

FCA-PSA VERSO L’ALLEANZA, ATTESA PER IL CDA DEL GRUPPO ELKANN 
PARIGI, INSIEME PER RISPONDERE ALLE SFIDE DELLA MOBILITA'

Si intensifica l’ipotesi di una fusione Fca-Psa, con il gruppo di Elkann che potrebbe convocare questa sera un consiglio di amministrazione straordinario. Un cda con 5 componenti di Psa e 5 di Fca, è l’ipotesi allo studio per la società che potrebbe nascere dalle nozze. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti, secondo le quali Carlos Tavares sarebbe l’ad. Secondo altre fonti del ministero francese dell’Economia, la fusione 'consentirebbe di creare il quarto gruppo auto mondiale per rispondere alle nuove sfide della mobilita». Il governo francese assicura che vigilerà sull'occupazione.

LA WHIRLPOOL RITIRA LA CESSIONE, MA SITO NAPOLI INSOSTENIBILE 
PIU' TEMPO PER SOLUZIONE CONDIVISA. DOMANI SCIOPERO CONFERMATO

La Whirlpool ha ritirato la procedura di cessione dello stabilimento di Napoli, ma la decisione ha solo dato tempo per la ricerca di una soluzione condivisa dato che il sito, che produce lavatrici, per l’azienda resta «insostenibile». La produzione doveva essere interrotta il primo novembre e l'annuncio del proseguimento dell’attività è stato considerato un passo avanti dal Governo e dai sindacati nella ricerca di una soluzione per il futuro dei 400 lavoratori dello stabilimento. Sono stati comunque confermati lo sciopero dei metalmeccanici e la manifestazione a Napoli previsti per domani.

DI MAIO DIFENDE ACCORDO CON LIBIA. LAMORGESE: DECIDE GOVERNO 
I MIGRANTI SBARCANO DALLA OCEAN VIKING DOPO 12 GIORNI IN MARE

Di Maio al question time dice: 'Un’eventuale denuncià del memorandum con la Libia 'rappresenterebbe un vulnus politicò ma 'lavoriamo per migliorarlò. Innegabile, per il ministro, che l'accordo abbia 'ridotto arrivi e morti in marè. Sul futuro del memorandum con la Libia che scade il 2 novembre, la ministra Lamorgese aveva parlato di 'questione su cui deciderà il governò. Dopo 12 giorni in mare, sono sbarcati a Pozzallo i 104 migranti della nave Ocean Viking. L’attracco è arrivato dopo che Francia e Germania hanno accettato di accogliere 70 dei salvati. Tra i migranti, 41 minori e 14 con meno di 15 anni.

PARLA IL PADRE DI LUCA SACCHI,'ERA BRAVO MA SI FIDAVA TROPPO' 
«CONOSCEVA IL CONTATTO CON PUSHER. ANASTASIA COME UNA FIGLIA"

'Mio figlio era stupendo e sempre col sorriso, aveva tanta voglia di vivere. Tutti lo conoscevano per il bravo ragazzo che era. Gli dicevo di non fidarsi e di stare attento anche a suo fratellò. Lo ha detto Alfonso Sacchi, papà di Luca, il 24enne ucciso a Roma, nel corso di una conferenza stampa nella Capitale, nel corso della quale ha confermato che il figlio conosceva il contatto con i pusher. Parlando della fidanzata Anastasia, ha aggiunto: «Per me è una brava ragazza. Era come una figlia».

CILE CANCELLA VERTICE APEC SU DAZI, TREMA L’ACCORDO USA-CINA 
TRUMP E XI AVREBBERO DOVUTO FIRMARE L’INTESA ALL’INCONTRO

Il Cile cancella il vertice dell’Apec in calendario il 16 e 17 novembre a Santiago del Cile e il mini-accordo commerciale fra Stati Uniti e Cina 'tremà. E’ infatti proprio a Santiago che Donald Trump e il presidente Xi Jinping avrebbero dovuto suggellare la chiusura della prima fase delle trattative commerciali con la firma dell’intesa. Oltre al Vertice Apec di novembre, il presidente cileno Sebastian Pinera ha anche annunciato la sospensione del vertice Onu sul Clima che doveva svolgersi a dicembre a Santiago del Cile. ---. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA