Sei in Italiamondo

MILITARI FERITI

L'Isis rivendica l'attacco ai militari italiani in Iraq

11 novembre 2019, 16:33

L'Isis rivendica l'attacco ai militari italiani in Iraq

L'Isis rivendica l’attacco ai militari italiani in Iraq. Lo riferisce il Site  Nell'attacco cinque militari italiani in Iraq sono rimasti feriti, 3 dei quali in modo grave: uno ha subito l’amputazione parziale delle gambe. Si tratta di incursori della Marina e dell’Esercito. Un ordigno esplosivo rudimentale è detonato al passaggio del team misto di Forze speciali italiane, mentre stava svolgendo attività d’addestramento della sicurezza locale impegnata nella lotta all’Isis nel Kurdistan iracheno. 

 «Con il favore di Dio, l’esercito del Califfato ha preso di mira un veicolo 4x4 che trasportava membri della coalizione internazionale crociata e dell’antiterrorismo dei Peshmerga, nella zona di Qarajai, a nord della zona di Kafri (nel distretto di Kirkuk, ndr), con l'esplosione di un ordigno. Questo ha causato la distruzione del veicolo e il ferimento di 4 crociati e di 4 apostati». Così l'Isis ha rivendicato l’attacco di ieri in cui sono rimasti feriti militari italiani. La rivendicazione è apparsa sull'agenzia ufficiale dell’Isis Amaq e ripresa dal Site.