Sei in Italiamondo

aeroporti

Malpensa e Linate, dai liquidi ai controlli, rivoluzione in arrivo: sarà tutto più veloce - Le novità

16 novembre 2019, 15:21

Malpensa e Linate, dai liquidi ai controlli, rivoluzione in arrivo: sarà tutto più veloce - Le novità

Novità in arrivo a Malpensa e Linate. Un ritorno al passato, sarebbe più esatto dire, negli aeroporti di Malpensa e Linate.  Nel mirino della Sea, la società che gestisce gli aeroporti, rendere tutto più facile e veloce. E rimettere nel bagaglio a mano creme e liquidi superiori ai 100 ml. Potremmo rimettere nelle borse anche computer, tablet e smartphone senza doverli tirare fuori. Non solo: nuove procedure per tagliare i tempi per raggiungere il gate. Un processo che è già iniziato e sarà completato a breve.

Linee automatizzate

Verranno installate linee automatizzate per le verifiche del bagaglio a mano: si arriverà a "processare" fino a 250 persone all’ora. Al Terminal 2 di Malpensa sono già attive.

Tac al bagaglio a mano

Verranno installate le macchine Eds-Cb (Explosives detection systems for cabin baggage) con tecnologia Tac al posto dei tradizionali x-ray. Entreranno in funzione a regime entro l’estate a Linate e per la fine del 2020 a Malpensa (dove ne stanno testando due). È una tecnologia già in uso per i controlli da stiva che permette di incrementare la sicurezza dell’aeroporto perché capace di riconoscere in maniera automatica la minima percentuale di esplosivo. Il passeggero non deve più togliere dal bagaglio computer, tablet e smartphone né i liquidi. A ridurre le code ai controlli sarà anche la necessità di riempire un numero minore di vaschette.

Riconoscimento biometrico facciale

Frictionless journey, un’esperienza di viaggio senza interruzioni: con il riconoscimento biometrico facciale per rendere più fluido e veloce l’accesso dei passeggeri all’interno del terminal. Ci sarà anche il self boarding, l’imbarco automatico: verranno montate telecamere con funzionalità di seamless biometrico al gate. Sarà fatto tutto la prima volta che si arriva all'aeroporto in chioschi dedicati, in una sorta di iscrizione  con l'inserimento dei dati biometrici associandoli a passaporto o carta d’identità elettronici (l’aeroporto dovrebbe conservare i dati per un anno). In tal modo si passerà dal primo varco all’imbarco senza mai estrarre i documenti. Perché saranno automaticamente abbinati carta d’imbarco e documenti al volto del passeggero. 

Abolire le code

Self bag drop. Il passeggero farà il check-in online e, arrivato nello scalo, eviterà file per imbarcare il bagaglio mettendolo da solo sul nastro ed etichettandolo.

Fiumicino

Novità anche a Roma. Fiumicino e Ciampino sono i due scali più affollati scali d’Italia (42,99 milioni di passeggeri nel 2018 a Fiumicino, 5,81 milioni a Ciampino). Sono previsti i sensori sul soffitto che aiutano a gestire al meglio i flussi. L’obiettivo è ridurre i tempi di attesa a meno di 4 minuti per il 100% dei viaggiatori e i 3 minuti e 45 secondi per il 95%. Grazie alla Standard3  si è  in grado di rilevare la presenza di materiale esplosivo nel bagaglio da stiva.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA