Sei in Italiamondo

Molestie: nuova vittoria di Kevin Spacey, causa archiviata

A luglio era uscito indenne da un altro processo 

01 gennaio 2020, 19:24

Molestie: nuova vittoria di Kevin Spacey, causa archiviata

 Nuova vittoria legale per Kevin Spacey, l’attore finito al centro dello scandalo a causa di diverse accuse per molestie sessuali: la causa federale presentata da un massaggiatore che lo ha accusato di violenza sessuale è stata archiviata. Il procedimento presso il Tribunale distrettuale di Los Angeles è stato presentato da un soggetto rimasto anonimo morto quattro mesi fa, il quale sosteneva che l’attore lo ha costretto a toccargli i genitali nella sua casa di Malibu nell’ottobre 2016. 
Il caso è stato archiviato irrevocabilmente, il che significa che non può essere presentato nuovamente. L’avvocato di Spacey ha precisato che «contrariamente ad alcune notizie», il suo cliente «non ha pagato per chiudere la causa». 
Lo scorso luglio l’attore premio Oscar era uscito indenne dal primo processo per molestie, in Massachusetts. In quell'occasione i procuratori avevano lasciato cadere le accuse di aver aggredito sessualmente nel 2016 il barista diciottenne di un locale di Nantucket.