Sei in Italiamondo

ROMA

16enni investite, Genovese: 'Sono devastato. Ma sono partito col verde'

02 gennaio 2020, 16:00

16enni investite, Genovese: 'Sono devastato. Ma sono partito col verde'

«Sono sconvolto e devastato per quello che è successo». E’ quanto ha detto, in base a quanto riferito dai suoi difensori, Pietro Genovese nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip durato circa una ora. Genovese è ai domiciliari per avere travolto e ucciso due ragazzine di sedici Anni, Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. 

Parla l'avvvocato di Genovese

 «Questa è una tragedia per tutte e tre le famiglie coinvolte. Genovese non è il killer descritto e merita rispetto e comprensione come le famiglie di queste due ragazze». Lo affermano gli avvocati Franco Coppi e Gianluca Tognozzi, difensori del giovane accusato dell’omicidio stradale di Gaia e Camilla. «Il nostro assistito - hanno aggiunto i penalisti - ha risposto alle domande. Ad ora non abbiamo presentato istanza di attenuazione della misura cautelare. Rifletteremo anche su un eventuale ricorso al Riesame». 

"Sono partito con il verde"

«Sono partito con il verde». Lo ha ribadito Pietro Genovese rispondendo al gip nel corso dell’interrogatorio di garanzia dopo l’arresto per l’omicidio stradale di Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. Nel corso dell’atto istruttorio l’indagato ha ricostruito, spesso interrotto dalle lacrime, la sera dell’incidente che aveva trascorso a casa di un amico per festeggiare il ritorno dall’Erasmus. Tornando a casa ha percorso Corso Francia dove, avrebbe affermato, è ripartito con il semaforo che segnava «verde».

© RIPRODUZIONE RISERVATA