Sei in Italiamondo

Smog in Lombardia, colpa anche dei botti

03 gennaio 2020, 15:28

Smog in Lombardia, colpa anche dei botti
(ANSA) - MILANO, 3 GEN - Sono scattate oggi,‪venerdì 3 gennaio, a causa del superamento per più giorni delle concentrazioni del PM10, le misure temporanee anti smog di primo livello nelle province di Milano, Monza, Cremona, Pavia, Bergamo e Como e nei comuni con più di 30.000 abitanti, oltre a quelli aderenti su base volontaria. L'utilizzo di fuochi di artificio nella giornata del 1° gennaio, unito a condizioni meteorologiche particolarmente favorevoli all'accumulo degli inquinanti, ha portato infatti ad un peggioramento delle concentrazioni del PM10, che in alcune aree partiva da valori vicini al limite. Le misure temporanee riguardano il traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il riscaldamento domestico (limitazione all'uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore‪alle 3 stelle, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni) e l'agricoltura (divieto di spandimento liquami zootecnici, divieto assoluto di combustioni all'aperto).

© RIPRODUZIONE RISERVATA