Sei in Italiamondo

allarme

Una morta di meningite, è il quarto caso e il secondo decesso, sulla sponda bergamasca del lago di Iseo

03 gennaio 2020, 18:43

Una morta di meningite, è il quarto caso e il secondo decesso, sulla sponda bergamasca del lago di Iseo

E’ morta stamani la 48enne che era ricoverata da ieri agli Spedali Civili di Brescia per meningite. La donna, Marzia Colosio, madre di due figli, era di Predore, in provincia di Bergamo. Marzia Colosio aveva accusato i primi malori il giorno di Capodanno e ieri è stata ricoverata. Subito le sue condizioni erano apparse gravi e stamani è morta. 
Si tratta del quarto caso di meningite in meno di un mese sul lago d’Iseo, nel Bergamasco. La 48enne era originaria di Tavernola, residente a Predore e lavorava a Castelli Calepio, paese a pochi chilometri da Villongo, dove nel dicembre scorso sono stati registrati tre casi di meningite. I medici hanno diagnosticato alla donna una forma aggressiva, anche se è ancora da stabilire se si tratti del ceppo C dei tre casi di Villongo. 
L’Ats e i comuni del lago d’Iseo si sono attivati subito per avviare la profilassi per i familiari e per coloro che hanno avuto un contatto con la donna. Dopo il quarto caso di meningite, e il secondo decesso, sulla sponda bergamasca del lago di Iseo, l'ipotesi alle quali stanno lavorando le istituzioni è che a Villongo (Bergamo), paese dove si sono registrati tre casi e un decesso, ci sia un portatore sano di meningococco C. Per identificarlo Ats Bergamo e assessorato alla Sanità di Regione Lombardia hanno disposto un’indagine a campione tra la popolazione con tamponi salivali. E’ stato deciso di effettuare 200 prelievi su una popolazione di settemila persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA