Sei in Italiamondo

DOMENICA 5 GENNAIO

Soleimani: marea umana ai funerali, minacce tra Usa e Iran

05 gennaio 2020, 18:56

Soleimani:  marea umana  ai funerali, minacce tra Usa e Iran

 Una marea umana ha invaso le strade di Ahvaz per il primo corteo funebre in memoria del generale Qassem Soleimani. La gente ha sfilato sventolando i ritratti del generale e gridando «Morte all’America». Escalation tra Stati Uniti e Iran: se volete rimanere in vita, evacuate le basi militari nella regione, dice il vice capo delle guardie rivoluzionarie, Naghdi. «Entro questa notte si deciderà per una nuova fase dell’uscita dell’Iran dall’accordo sul nucleare», annuncia il ministero degli Esteri iraniano. La risposta di Trump: 'Se l’Iran ci attacca gli Usa colpiranno 52 siti iranianì. Parlamento iracheno chiede la cacciata della coalizione anti-Isis a guida Usa. Annullata una delle cerimonie funebri per troppa affluenza. Stoltenberg convoca domani 29 ambasciatori Nato.

AUTO AD ALTA VELOCITA' SUI PEDONI, STRAGE IN ALTO ADIGE 
ARRESTATO L’INVESTITORE, ERA POSITIVO ALL’ALCOLTEST

E' di 6 morti e 11 feriti, di cui due restano in pericolo di vita, il bilancio di un tragico incidente stradale avvenuto la scorsa notte a Lutago, in Valle Aurina in Alto Adige. Verso l'1.15 un’auto ha centrato a grande velocità un gruppo di persone che si trovava sul bordo della strada. Le vittime coinvolte sono tutti giovani turisti tedeschi. L’automobilista è un uomo del posto di 28 anni, risultato positivo all’alcoltest. E' stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale e lesioni stradali. Per la Procura le cause dell’incidente sono l’alcol e l'eccesso di velocità. Merkel:"Notizia sconvolgente».

HAFTAR SMENTISCE IL RAID SULL'ACCADEMIA DI TRIPOLI 
'NON E’ NOSTRO'. L’ATTACCO HA CAUSATO MORTI E DIVERSI FERITI

Il portavoce del generale Khalifa Haftar, Ahmed Al Mismari, ha smentito in conferenza stampa che l’aviazione del comando generale dell’Lna sia responsabile del bombardamento che ha colpito ieri sera l’Accademia militare a Tripoli causando la morte di una trentina di cadetti ed il ferimento di altri 18, ed ha precisato che «l'esplosione ha avuto luogo dall’interno e non dall’esterno». Tutti gli elementi inducono a pensare ad un attentato terroristico contro i cadetti dell’Accademia militare a Tripoli, secondo Al Mismari. Jihadisi somali di al-Shabaab hanno attaccato oggi una base militare usata dagli Usa in Kenya.

NO ALLA JEBREAL A SANREMO, SALVINI: 'INVITINO CHI VOGLIONO' 
CASO AUTOSTRADE, IL M5S RIBADISCE IL SI' ALLA REVOCA

Scoppia il caso sulla giornalista Rula Jebreal, dopo il no Rai alla sua partecipazione a Sanremo che secondo il centro sinistra è conseguenza del diktat di Salvini. L’ex ministro, in tour elettorale in Romagna, replica; 'Ho ben altri problemi che le conduttrici di Sanremo, invitino chi voglionò. Per il ministro Patuanelli si tratta di una vera «censura» e avverte «porterò il caso in Vigilanza». Intanto sul caso Autostrade il M5s ribadisce il sì alla revoca delle concessioni. «Renzi e Salvini non ci fermeranno, trovino altri finanziatori», scrive su Fb il sottosegretario agli Esteri e deputato M5S Manlio Di Stefano.

QUINTO CASO DI MENINGITE NELLA BERGAMASCA IN UN MESE 
MIGLIORANO LE CONDIZIONI DEL SEDICENNE RICOVERATO IERI

Migliorano le condizioni del ragazzo di 16 anni, di Castelli Calepio, ricoverato da ieri all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per una sepsi da meningococco, la stessa infezione che ha già colpito, in un mese, altre quattro persone nella stessa zona della Bergamasca, due delle quali decedute. Il sedicenne resta ricoverato in prognosi riservata, ma la sua situazione clinica è ora stabile: respira da solo e la prognosi si presenta in miglioramento.

UOMO AGGREDITO CON L’ACIDO, ARRESTATA UNA DONNA A GENOVA 
LA VITTIMA HA GRAVI USTIONI MA E’ STATO DIMESSO DALL’OSPEDALE

E' stata arrestata a Genova Tamara Masia, la 43enne piemontese che ieri, in piazza Gae Aulenti a Milano, ha aggredito versandogli dell’acido in testa, un barista di 28 anni, conosciuto da poco sul web e che aveva cominciato ad ossessionare. L’uomo, con gravi ustioni alla guancia, al collo, alla spalla è stato dimesso dall’ospedale. «Lei era strana», ha detto la vittima che ha interrotto dopo pochi incontri le loro frequentazioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA