Sei in Italiamondo

Teheran ammette: 'Abbiamo abbattuto il Boeing ucraino per errore'

La piazza urla: "Via Khamenei". La polizia spara lacrimogeni

11 gennaio 2020, 19:14

Teheran ammette: 'Abbiamo abbattuto il Boeing ucraino per errore'

 L'Iran ammette di aver abbattuto l’aereo ucraino, per un errore umano: l’antiaerea lo avrebbe scambiato per un velivolo nemico. "Mi prendo la responsabilità", ha detto il generale iraniano della forza aerea delle Guardie della rivoluzione, Amirali Hajizadeh, secondo cui "un soldato ha sparato senza averne avuto ordine, a causa di un intoppo nelle comunicazioni". La polizia iraniana ha iniziato ad usare lacrimogeni contro i dimostranti a Teheran, che chiedono a gran voce le dimissioni del comandante supremo delle forze armate, ovvero l’ayatollah Ali Khamenei. Gli Usa minacciano l’Iraq di bloccarde il suo accesso al conto bancario governativo presso la Fed di New York se caccia le truppe americane.

SARRAJ, SI' AL CESSATE FUOCO MA HAFTAR SI DEVE RITIRARE
VERTICE A ROMA. CONTE: "STOP AD ARMI E INTERFERENZE"

Il primo ministro libico Fayez Sarraj, dopo il vertice con il premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi, "apprezza il ruolo dell’Italia" e rilancia la proposta di Erdogan e Putin di un cessate il fuoco, ma aggiunge "Haftar si deve ritirare e non sembra disponibile a farlo". Conte ha espresso tutta la preoccupazione dell’Italia per "l'escalation" del conflitto in Libia, "una polveriera con forti ripercussioni, temiamo, sull'intera regione". Per questo - ha aggiunto - bisogna "assolutamente fermare il conflitto interno e le interferenze esterne".

DIETROFRONT DI MACRON SULLE PENSIONI, VIA IL LIMITE A 64 ANNI
PARIGI A FERRO E FUOCO, DA BLACK BLOC VIOLENZE E SCONTRI

Il governo francese ritira "provvisoriamente" dal progetto di riforma delle pensioni, l’innalzamento dell’età pensionabile a 64 anni. Ma anche oggi Parigi è stata teatro di violenti scontri con manifestanti scesi in piazza contro la riforma pensionistica voluta dal presidente Macron. Gruppi di black bloc hanno appiccato le fiamme a un grosso pannello pubblicitario a pochi metri dalla Bastiglia. Danneggiata la facciata del palazzo e l'ingresso dell’hotel sulla piazza della Bastiglia.

ZINGARETTI ANNUNCIA IL CONGRESSO, "VOGLIO UN PARTITO NUOVO"
DI MAIO GLISSA SULLE SUE DIMISSIONI, DIBBA LO ELOGIA

"Vinciamo in Emilia-Romagna e poi cambio tutto: sciolgo il Pd e lancio il nuovo partitò. Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, a una settimana dalla prova elettorale annuncia il cambiamento: 'Non penso a un nuovo partito, ma a un partito nuovo, un partito che fa contare le persone ed è organizzato in ogni angolo del Paese". Il capo politico del M5S Luigi Di Maio non farà un passo indietro "se ne sentono tante", ironizza a proposito di indiscrezioni in questo senso e rilancia: "Scorretto far apparire la richiesta di tre parlamentari come una ribellione" contro di lui. A sostenerlo Alessandro Di Battista: "Dice cose giuste".

CNEL, L’ITALIA E’ DIVISA IN DUE DA ISTRUZIONE E SANITA'
AI RICCHI DEL NORD 10 ANNI DI VITA IN PIU' DEL POVERI SUD

Quasi 13.000 istituzioni pubbliche e 3,5 milioni di lavoratori impegnati nel complesso nell’amministrazione, ma l’Italia dei servizi resta divisa in due con prestazioni maggiori e più efficienti al Nord rispetto alle Regioni del Sud. Emerge dalla Relazione 2019 al Parlamento e al Governo del Cnel che tra i divari principali indica quelli della sanità e dell’istruzione. Sul fronte sanità rileva la profonda differenza dell’aspettativa di vita tra le fasce sociali più ricche del Nord e quelle più povere di chi vive al sud con un gap di circa 10 anni di aspettativa di vita.

CALCINACCI DALLA VOLTA DI UNA GALLERIA, COLPITA UN’AUTO
IL CROLLO SULLA STATALE NEL BERGAMASCO, NESSUN FERITO

Parti di calcestruzzo si sono staccate dalla volta della prima galleria della via Mala che dalla Valle di Scalve (nella zona di Dezzo) porta alla Valle Camonica al confine tra le province di Bergamo e Brescia, provocando anche un incidente. La caduta dei calcinacci, tra le 8 e le 9: due auto sono riuscite a schivarli, mentre una terza è stata colpita. Nessuno è rimasto ferito.

IN CINA IL PRIMO MORTO LEGATO A UN VIRUS SIMILE ALLA SARS
SONO 41 I CASI DIAGNOSTICATI, 7 ANCORA IN CONDIZIONI GRAVI

La Cina ha annunciato il primo decesso legato ai casi di polmonite virale registrati a partire da dicembre dal focolaio individuato a Wuhan, nell’Hubei. L’infezione è stata attribuita a un nuovo tipo di virus della stessa famiglia della Sars, che tra il 2002 e il 2003 uccise oltre 700 persone tra Cina e Hong Kong. Sono 41 le persone alle quali sono state diagnosticate con i sintomi della polmonite virale: oltre alla prima vittima, 7 restano in condizioni gravi e due sono state dimesse.

IL MILAN ESPUGNA CAGLIARI, PRIMO GOAL DI IBRAHIMOVIC
IN CAMPO LAZIO-NAPOLI, STASERA INTER-ATALANTA

Il Milan ha battuto il Cagliari 2-0 nel primo anticipo della 19/a giornata di andata del campionato di serie A giocato alla Sardegna Arena. In gol Ibrahimovic alla sua prima rete dal rientro in Italia, e Leao. In campo dalle 18.00 Lazio-Napoli e alle 20.45 Inter-Atalanta.