Sei in Italiamondo

ospedaletto euganeo

Una piazza per Craxi nel Padovano? Scoppia la polemica

29 gennaio 2020, 16:16

Una piazza per Craxi nel Padovano? Scoppia la polemica

Bettino Craxi al posto di Giuseppe Parini. A voler spodestare nell’intitolazione di una piazza il simbolo del neoclassicismo italiano a favore dell’ex segretario del Psi è il sindaco di Ospedaletto Euganeo. Giacomo Scapin, architetto, eletto nel 2016 con il sostegno di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, ha fatto approvare dalla giunta municipale un «atto d’indirizzo» per modificare il nome scelto nel 1996 per uno degli angoli storici della cittadina padovana, che conta quasi seimila abitanti. 
La decisione, ora al vaglio della Sovrintendenza e del consiglio municipale, ha scatenato reazioni e proteste accese, soprattutto sul web. Tra i più arrabbiati gli iscritti alla pagina Facebook 'Noi di Ospedaletto Euganeo». Tutti bocciano l'idea del sindaco. «Non sono contro nessuno, ma Craxi è scappato per evitare la galera di due condanne» scrive Maria Grazia. «Ma stiamo scherzando? La piazza a un ladro, un delinquente che ha aperto le porte della politica a un mafioso, uno che è scappato?» rincara Marina. Anche a Sandra il nuovo nome piace poco. «Sono veramente indignata e schifata di questa cosa - taglia corto -. Dovreste vergognarvi di aver solo pensato una cosa del genere. Parini era un poeta e Craxi un delinquente,fate voi». Gli animi sono talmente accesi che qualcuno ha voluto postare in rete la delibera e i nomi dei membri della giunta municipale che l’hanno sottoscritta. 
Nonostante la bagarre, il sindaco fa capire di voler tirar dritto. «Gli anziani sono con me - conferma - loro si ricordano bene di Craxi, che viene ricordato solo per le sue ultime vicende e non per il grande statista che era». Scapin non nega le sue simpatie per l’ex leader del garofano. «In passato ho votato Psi - ammette, ricordando il ventennale della sua morte - . Qui da noi il Psi arrivava al massimo al 15%. Su Craxi ci sono giudizi approssimativi». Proprio la coincidenza dell’anniversario sembra una ragione più che sufficiente, per il primo cittadino, per mandare in soffitta Parini. «E' adesso il momento di farlo - afferma convinto -.Ho visto il film e non mi è piaciuto. Lì Craxi appare vecchio, malato». Lancia pure il guanto della sfida: «se mi danno il via libera chiamo Stefania Craxi per l’inaugurazione della piazza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA