Sei in Italiamondo

economia

Credit Agricole, in Italia l'utile 2019 è di 846 milioni: + 7%

14 febbraio 2020, 10:30

Credit Agricole, in Italia l'utile 2019 è di 846 milioni: + 7%

Il Gruppo Crèdit Agricole in Italia ha chiuso il 2019 con un utile netto aggregato di 846 milioni di euro, in crescita del 7% rispetto al 2018, con un contributo, in termini di utile netto, di 314 milioni (+15%) da parte del gruppo bancario italiano. 
La banca, si legge in una nota, ha visto i suoi ricavi core crescere del 2% grazie alla dinamica positiva sia del margine di interesse (+2%) che delle commissioni (+2%) mentre i costi si sono ridotti del 3%. In calo dal 3,8% al 3,5% l’incidenza dei crediti deteriorati netti sul totale del portafoglio crediti come pure il costo del credito, con rettifiche di valore scese dell’8% a 242 milioni. La posizione patrimoniale si è rafforzata con un Total Capital Ratio salito di 70 punti base al 17,5%. 
Nel corso del 2019 il gruppo bancario ha aumentato del 5% i finanziamenti alle famiglie, del 4% quelli alle imprese, dell’11% la raccolta del risparmio gestito e del 25% le polizze danni, acquisendo 134.000 nuovi clienti e assumendo 400 persone. 
Il Credit Agricole è presente in Italia con circa 14.000 collaboratori e più di 4,5 milioni di clienti per 76 miliardi di finanziamento all’economia e 261 miliardi di raccolta totale (+5% sul 2018), considerando anche gli asset under management e l'attività di banca depositaria.

Il gruppo Credit Agricole chiude il 2019 con utile netto a 7,2 miliardi di euro, in rialzo del 5% rispetto al 2018. I ricavi si sono attestati a 33,8 miliardi di euro, in crescita del 3% rispetto all’anno precedente. Il Cet1 ratio si è attestato al 15,9%. Credit Agricole ha proposto di aumentare il dividendo dell’1,4% a 0,70 euro. 
Nel quarto trimestre gli utili sono balzati a 1,66 miliardi di euro, con un crescita del 65% e battendo le attese degli analisti finanziari. I ricavi sono stati pari a 5,1 miliardi in crescita del 5,5%.