Sei in Italiamondo

Uccisa a Sassari,"non volevo ammazzarla"

20 febbraio 2020, 11:19

Uccisa a Sassari,
(ANSA) - SASSARI, 20 FEB - "Non la volevo uccidere, sono molto dispiaciuto, chiedo scusa alla famiglia e alle due gemelline, che ho sempre trattato come delle figlie". È la dichiarazione spontanea fatta da Francesco Baingio Douglas Fadda al gip di Sassari, Michele Contini, durante l'interrogatorio di garanzia cui è stato sottoposto oggi e riferita alla stampa in terza persona dal suo difensore, l'avvocato Lorenzo Galisai, su mandato del suo assistito. Fadda, 45 anni, di Sassari, è accusato dell'omicidio di Zdenka Krejcikova, la 41enne ceca che viveva a Sorso (Sassari) da alcuni anni e che lui ha accoltellato nel bar in cui lei aveva cercato riparo dopo essere stata percossa dall'uomo con pugni al volto e calci alla schiena all'interno del suo appartamento, in via Tiziano. Secondo quanto appreso, di fronte ai pm Paolo Piras e Maurizio Musco, l'accoltellatore ha spiegato che non l'ha portata al pronto soccorso di Sassari per paura di essere arrestato, ma di aver puntato verso la guardia medica di Ossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA