Sei in Italiamondo

economia

La Fed taglia di tassi di mezzo punto a causa del coronavirus

03 marzo 2020, 17:22

La Fed taglia di tassi di mezzo punto a causa del coronavirus

 La Fed taglia i tassi di interesse di mezzo punto in seguito al coronaviorus. Lo afferma la Fed. I fondamentali dell’economia Usa restano solidi. Lo afferma la Fed, che ha tagliato i tassi di interesse di 50 punti base per far fronte all’emergenza coronavirus.  «I fondamentali dell’economia restano solidi. In ogni caso il coronavirus pone dei rischi all’attività economica. Alla luce di questi rischi e in sostegno degli obiettivi della massima occupazione e della stabilità dei prezzi, la Fed ha deciso di ridurre i tassi di interesse di mezzo punto all’1,-1,25%. La Fed sta monitorando da vicino gli sviluppi e le implicazioni per l’outlook economico e userà i suoi strumenti e agirà in modo appropriato per sostenere l'economia» afferma la Fed.  Il taglio è stato deciso per sostenere l’economia e assicurare che resti forte. Lo afferma il presidente della Fed, Jerome Powell, sottolineando che di fronte ai nuovi rischi posti dal coronavirus l’economia americana resta solida. Il coronavirus ha «cambiato materialmente l’outlook dell’economia americana» spiega Powell.Il coronavirus richiede una «risposta su più fronti: dalle autorità sanitarie, dalle autorità di bilancio e dalla politica monetaria che può sostenere l’attività economica, rafforzare la fiducia ed evitare una stretta delle condizioni finanziarie», spiega Powell rispondendo a chi gli chiedeva di come il taglio dei tassi della Fed potesse aiutare l’economia. Molti analisti sono convinti infatti che la politica monetaria non sia in grado di fare la differenza di fronte al coronavirus. 
Powell poi aggiunge che la Fed non ha discusso di altre misure a sostegno dell’economia al di là del taglio dei tassi di interesse.