Sei in Italiamondo

salute

Coronavirus, due casi a Soragna: sono in condizioni stabili

04 marzo 2020, 10:05

Coronavirus, due casi a Soragna: sono in condizioni stabili

Sono stati individuati, a Soragna, due nuovi casi positivi al Coronavirus: si tratta di due uomini, sulla settantina d'anni di età e tuttora ricoverati nel reparto di malattie infettive del Maggiore di Parma, in condizioni stabili. "Al momento non sono necessarie ulteriori misure di prevenzione o di controllo", ha segnalato il sindaco Salvatore Iaconi Farina, invitando la cittadinanza a "mantenere la calma e attenersi scrupolosamente ai protocolli e ai consigli suggeriti in più occasione dalle Autorità Sanitarie competenti".

Ieri erano 420 i casi positivi in Emilia-Romagna: quasi la metà dei quali, 187, in cura a casa, presentano sintomi lievi. Ventiquattro le persone in terapia intensiva

Con sette nuovi decessi, salgono a 18 quelli complessivi registrati in regione (7 in più rispetto a ieri pomeriggio). Sei a Piacenza: quattro pazienti piacentini, rispettivamente di 91,80, 86, 77, un lodigiano di 77 anni e una signora ultraottantacinquenne lombarda. All'ospedale di Vaio, deceduta una settantenne di Fontevivo. E' stato il sindaco di Fidenza Andrea Massari a dare in serata la notizia che è deceduta una donna fidentina di 69 anni che alla fine della scorsa settimana era risultata positiva al coronavirus, venendo per questo prima trattata all’Ospedale di Vaio e poi trasferita al Maggiore di Parma. Oltre ad essere legata al focolaio del lodigiano, la Autorità sanitarie competenti confermano che la donna – la prima e per ora unica fidentina contagiata – aveva significative patologie pregresse.