Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Virus, Cina: solo un nuovo caso a Wuhan

17 marzo 2020, 06:09

Virus, Cina: solo un nuovo caso a Wuhan

 La Cina ha registrato ieri un solo caso a Wuhan, focolaio del coronavirus, e altri 20 di contagio di ritorno. Secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale (Nhc), i morti sono stati 13, di cui 12 nella provincia dell'Hubei - di cui Wuhan è capoluogo - e uno in quella di Shaanxi. Tra i casi mortali, nove sono stati rilevati a Pechino, tre a Shanghai e nel Guangdong, e uno nelle province di Zhejiang, Shandong, Guangxi, Yunnan e Shannxi. I contagi di ritorno sono così saliti a 143. La Corea del Sud ha approvato una stretta ai controlli a partire da giovedì su tutti gli arrivi internazionali contro i rischi del contagio di ritorno, nel mentre ha annunciato su lunedì 84 nuovi casi di coronavirus che hanno portato il totale a quota 8.320. I morti sono saliti a 81. Malgrado un leggero rialzo sui 74 casi di domenica, il trend è sotto quota 100 per il terzo giorno di fila. Circa il 61% dei casi certi sono legati alla Chiesa di Gesù Shincheonji, setta religiosa di Daegu.

3.675 medici e infermieri lasciano l'Hubei

 Il primo gruppo di personale sanitario di 3.675 unità, tra medici e infermieri, sta facendo rientro a casa dopo aver lavorato nell’Hubei per il contenimento del coronavirus. Lo riportano i media cinesi, secondo cui a Wuhan, focolaio dell’epidemia, è operativa da oggi la quarantena obbligatoria di 14 giorni e a proprie spese per tutti gli arrivi dall’estero. Le autorità di Wuhan, capoluogo dell’Hubei che ieri ha avuto un solo nuovo caso d’infezione, hanno deciso di far riprendere gradualmente la registrazione dei matrimoni. 

12 esperti in partenza per l'Italia

 E’ di 12 esperti il secondo team medico cinese in partenza per l’Italia allo scopo di dare aiuto nella lotta alla pandemia del coronavirus. Lo riporta il Global Times su Twitter che, riprendendo la Zhejiang Tv secondo cui nel gruppo ci sono anche «specialisti di medicina tradizionale cinese», chiude il post con l’hashtag #ForzaItalia. In una telefonata serale, il presidente Xi Jinping ha detto ieri al premier Giuseppe Conte che la Cina avrebbe inviato altri medici «per assicurare forniture mediche e altra assistenza» nella crisi del Covid-19.