Sei in Italiamondo

coronavirus

Il presidente bielorusso: 'Sauna, vodka e lavoro: così si batte il virus'

Lukashenko critica la chiusura dei confini da parte di molti Paesi 

19 marzo 2020, 15:58

Il presidente bielorusso: 'Sauna, vodka e lavoro: così si batte il virus'

Il presidente bielorusso Alexandr Lukashenko, lo stesso che anni fa voleva vietare i matrimoni fra le donne locali e gli stranieri, ha raccomandato alla popolazione di «fare la sauna, bere tanta vodka e lavorare molto per uccidere il virus nei vostri organismi».
 Lukashenko ha definito «una psicosi» l’emergenza coronavirus che ha finora ucciso quasi 9.000 persone nel mondo. «Chiamo questo coronavirus nient'altro che una psicosi, e non lo negherò mai perchè ho passato molte situazioni di psicosi assieme a voi, e sappiamo quali sono stati i risultati», ha detto Lukashenko dopo aver ricevuto un rapporto sulla situazione epidemiologica in Bielorussia. «Sono assolutamente convinto - ha aggiunto - che il panico possa colpirci più forte del virus stesso, questo è ciò che mi preoccupa maggiormente». 
Lukashenko ha inoltre criticato la decisione di diversi Stati di chiudere la frontiera agli stranieri per evitare il diffondersi dell’epidemia. «Si tratta di una completa e assoluta stupidaggine, è già evidente», ha dichiarato il presidente bielorusso, ripreso dall’agenzia Interfax, aggiungendo che questa mossa «non protegge la Russia in alcun modo». 
Lukashenko, noto come «l'ultimo dittatore d’Europa», guida la Bielorussia col pugno di ferro dal 1994.