Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Londra chiude le 40 stazioni della metropolitana

19 marzo 2020, 11:54

Londra chiude le 40 stazioni della metropolitana

Londra inizia a stringere le maglie sull'emergenza coronavirus e annuncia da domani la chiusura di 40 stazioni della metropolitana su varie linee, lo stop totale della linea Waterloo and City e quello pure totale dei servizi notturni della cosiddetta tube, salvo esigenze «essenziali». Lo rende noto il sindaco laburista Sadiq Khan, precisando che verrà ridotto anche il numero di bus in servizio di notte e che lunedì scatteranno ulteriori tagli alla rete di trasporti pubblici Tfl, inclusi treni urbani di superficie (Overground, Dlr e altri). 
Khan ha spiegato che si tratta di una prima misura legata alla raccomandazione rivolta nei giorni scorsi dal governo di Boris Johnson ai londinesi e a tutti i britannici a evitare ogni contatto sociale non strettamente necessario. «La gente non deve viaggiare in città, con qualunque mezzo, a meno che davvero, davvero sia costretta a farlo e deve evitare ogni interazione sociale che non sia assolutamente indispensabile», ha notato. 
La stretta potrebbe anticipare un lockdown vero e proprio, legalmente vincolante, per Londra e per i londinesi, dove si è registrato circa un terzo dei contagi da Covid-19 di tutto il Regno Unito. Sbocco dato per scontato dal Financial Times di oggi da parte del governo (blocco degli accessi alla capitale incluso) a partire da questo weekend o dalla prossima settimana. (Foto d'archivio)