Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Conte parla alla nazione: stop all'attività produttiva non essenziale

21 marzo 2020, 22:38

Conte parla alla nazione: stop all'attività produttiva non essenziale

Poco prima delle 23,30 il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha parlato alla nazione in diretta Facebook.

"Sin dall'inizio ho scelto la linea della trasparenza e di non minimizzare. Ho scelto di rendere tutti voi partecipi della sfida che siamo chiamati ad affrontare. E' la crisi più dura dal secondo dopoguerra - ha detto Conte -. Piangiamo persone, storie di famiglie che perdono gli affetti più cari. In questo momento dobbiamo resistere. Negli ospedali c'è chi rischia molto più di chi resta a casa. Abbiamo deciso di chiudere in tutto il territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia indispensabile a garantirci beni e servizi essenziali. Abbiamo stilato una lista di tutte le attività necessarie: supermercati e negozi alimentari senza nessuna restrizione sui giorni di apertura. Non c'è ragione di fare una corsa agli acquisti. Resteranno aperte farmacie e parafarmacie, banche, posta, assicurazioni, trasporti, le attività funzionali a quelle essenziali. Al di fuori di queste consentiremo solo il lavoro in modalità smart working e le attività produttive rilevanti per la produzione nazionale. Uniti ce la faremo".