Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Per il secondo giorno in tutta Italia calano gli aumenti di contagiati e vittime

23 marzo 2020, 16:37

Per il secondo giorno  in tutta Italia calano gli aumenti di contagiati e  vittime

Per il secondo giorno consecutivo subisce una flessione sia l’aumento dei malati che quello delle vittime. Dai dati della Protezione Civile emerge che sono 3.780 i positivi in più in 24 ore, mentre ieri erano 3.957. Le vittime in un solo giorno sono invece 601, mentre l’aumento domenica era stato di 651. Sono complessivamente 6.077 le vittime di coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 601. Il dato è stato reso noto dal capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli. Sono 7.432 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 408 in più di ieri.  Ieri l'aumento dei guariti era stato di 952. «Sottolineo la grande solidarietà degli italiani, con 25,5 milioni già raccolti sul conto corrente della Protezione civile» che verranno usati per acquistare materiale sanitario.  «La Germania ha accolto i primi due pazienti positivi al coronavirus italiani, dovrebbe accoglierne 8 positivi in tutto: ciò evidenzia quanto sia importante la solidarietà internazionale». 

(Fonte EFREE)

Superati i 50mila malati di coronavirus in Italia. Sono complessivamente 50.418, con un incremento rispetto a ieri di 3.780: domenica l’incremento era stato di 3.957. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 63.927.

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 18.910 i malati in Lombardia (1.025 in più di ieri), 7.220 in Emilia-Romagna (+830), 4.986 in Veneto (+342), 4.529 in Piemonte (+402), 2.358 nelle Marche (+127), 2.301 in Toscana (+157), 1.553 in Liguria (+202), 1.414 nel Lazio (+142), 929 in Campania (+63), 771 in Friuli Venezia Giulia (+33), 914 in Trentino (+29), 688 in provincia di Bolzano (+40), 862 in Puglia (+114), 681 in Sicilia (+85), 605 in Abruzzo (+66), 556 in Umbria (+56), 379 Valle d’Aosta (+25), 343 in Sardegna (+6), 280 Calabria (+20), 50 in Molise (-2), 89 in Basilicata (+8). 

(Fonte EFREE)

Quanto alle vittime, se ne registrano 3.776 in Lombardia (+320), 892 in Emilia-Romagna (+76), 192 in Veneto (+23), 315 in Piemonte (+32), 203 nelle Marche (+19), 109 in Toscana (+18), 212 in Liguria (+41), 49 in Campania (+20), 63 Lazio (+10), 54 in Friuli Venezia Giulia (+7), 37 in Puglia (+6), 29 in provincia di Bolzano (+6), 13 in Sicilia (+5), 38 in Abruzzo (+5), 16 in Umbria (+0), 12 in Valle d’Aosta (+3), 41 in Trentino (+6), 7 in Calabria (+0), 11 in Sardegna (+4), 7 in Molise (+0), uno in Basilicata (+1) . 
I tamponi complessivi sono 275.468, dei quali oltre 160mila in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. 

(Fonte EFREE)

Dati in miglioramento in Lombardia

Sono in miglioramento i dati relativi all’emergenza coronavirus in Lombardia dato che, rispetto a ieri, cala la crescita sia dei contagiati che dei decessi: i pazienti positivi sono 28761, 1.555 in più rispetto a ieri, e le persone morte sono 3776, 320 in più. Ieri c'era stato un aumento di 1.691 casi, mentre i morti erano stati 361. E' quanto ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, aggiungendo che le persone ricoverate in terapia intensiva sono 1142, 41 in più rispetto a ieri.

(Fonte EFREE)

12 TV Parma

Check-Up

12 Tv Parma, mercoledì 1 aprile