Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Donadoni manda dalla Cina 16 mila mascherine in Italia

02 aprile 2020, 12:18

Donadoni manda  dalla Cina 16 mila mascherine in Italia

Roberto Donadoni ha un cuore grande e lo ha confermato ieri per l'ennesima volta. L'ex allenatore del Parma, oggi alla guida dello Shenzhen, è da poco tornato in Cina dopo un lungo "esilio" con la sua squadra prima in Spagna e poi a Dubai per sfuggire al virus. Come tutti coloro che entrano in Cina è stato sottoposto alla quarantena (nonostante sia lui che tutti i giocatori e i membri dello staff dello Shenzhen siano risultati negaativi al tampone) ma ora è in prima linea per aiutare i suoi amici. Così ha comprato di tasca sua e spedito in Italia 16 mila mascherine chirurgiche destinate alla sua terra d'origine, la provincia di Bergamo. Diecimila sono già a disposizione dell'ospedale di Ponte San Pietro e le latre 6 mila andranno ai medici di base. Prossimamente spedirà 5 mila occhiali protettivi, 20 mila paia di guanti e tute protettive anche grazie all'aiuto della sua società.

Già a Parma Donadoni si era dato molto da fare nei mesi del crac del Parma calcio, quando sempre di tasca sua aveva pagato alcuni fornitori per garantire la regolarità degli allenamenti e, in una circostanza, gli spalatori che rendessero agibile il campo dopo una nevicata.