Sei in Italiamondo

coronavirus

Firmato il protocollo Governo-Cei: messe dal 18 maggio. I medici dell'ospedale di Bergamo: 'Più test e un lockdown precoce avrebbero evitato morti'

07 maggio 2020, 08:36

Firmato il protocollo Governo-Cei: messe dal 18 maggio. I medici dell'ospedale di Bergamo: 'Più test e un lockdown precoce avrebbero evitato morti'

«Poco fa la conferenza delle Regioni all’unanimità ha approvato un documento che chiede che fin da lunedì 11 maggio si possa riaprire il commercio al dettaglio e che dal 17 quando scadrà il dpcm firmato il 26 aprile scorso questa norma decada e venga totalmente attribuito alle regioni la responsabilità di elaborare un calendario completo di riaperture sin dal 18 maggio». Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel corso di un punto stampa. 

 

Ai mondiali militari di Wuhan «ci siamo ammalati tutti, 6 su 6 nell’appartamento e moltissimi anche di altre delegazioni. Tanto che al presidio medico avevano quasi finito le scorte di medicine». Così Matteo Tagliariol, uno dei campioni della scherma azzurra racconta quanto accaduto lo scorso ottobre e il possibile contatto col coronavirus già allora. «Ho avuto febbre e tosse per 3 settimane - dice lo spadista azzurro -e gli antibiotici non hanno fatto niente; poi è toccato a mio figlio e alla mia compagna. Non sono un medico, ma i sintomi sembrano quelli del covid-19»

Gli altri aggiornamenti

Regioni in pressing per la ripartenza. Oggi videoconferenza dei governatori. «Chiederemo che i singoli enti possano presentare piani di riapertura», afferma Toti. Conte conferma di voler valutare se anticipare «aperture ulteriori» dei negozi. Record per diminuzione di malati in Italia, -7mila. Ma in Lombardia tornano a salire i decessi, +222.

Intanto si va verso un accordo per la distribuzione di altri 10 milioni di mascherine alle farmacie, che saranno vendute al pubblico a 50 centesimi più iva. E’ l’intesa che, a quanto si apprende, sarà siglata nelle prossime ore tra il Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri, Federfarma e l'Associazione Distributori di Farmaci (Adf). Secondo l’accordo, i farmacisti pagherebbero a 38-40 centesimi le mascherine all’ingrosso, con un guadagno di circa 10 centesimi alla vendita per ognuna, raddoppiato rispetto ai mesi precedenti all’ emergenza. 

E’ stato firmato questa mattina, a Palazzo Chigi, il Protocollo che permetterà la ripresa delle celebrazioni con il popolo. Il Protocollo - firmato dal Presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti, dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese - entrerà in vigore da lunedì 18 maggio 2020.

Test e un lockdown precoce: sono queste le misure che avrebbero potuto evitare tante morti a Bergamo. E’ quanto emerge dall’articolo pubblicato sul New England Journal of Medicine dal direttore dell’Istituto Mario Negri, Giuseppe Remuzzi, e dai medici Stefano Fagiuoli e Ferdinando Luca Lorini, dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo."Sono le due più importante lezioni che possono essere tratta dall’esperienza di Bergamo», osservano i ricercatori. 

Membro dello staff di Trump positivo  

E uno dei "valletti" che lavorano per la first family 
Un membro dello staff presidenziale della Casa Bianca è risultato positivo al coronavirus. Lo riporta la Cnn. Si tratta di un membro della marina militare che funge da 'vallettò del presidente Donald Trump, occupandosi principalmente del suo guardaroba. I 'valet' sono membri di una elite militare dedicata proprio all’assistenza del presidente soprattutto nei suoi appartamenti, dunque a stretto contatto con tutti i membri della first family. 

Nuovo test per Trump risultato negativo

Dopo il caso del "valletto" del presidente contagiato 
Donald Trump è stato nuovamente sottoposto al test per il coronavirus ed è risultato negativo. La decisione dopo che uno dei 'vallettì del presidente è stato contagiato. Test negativo anche per il vicepresidente Mike Pence, informa la Casa Bianca.