Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS MONDO

Coronavirus: morta una ragazzina di 11 anni in Florida. Record di casi in Usa, oltre 65.000 in 24 ore

E' il quarto minorenne a perdere la vita nello Stato 

10 luglio 2020, 08:49

Coronavirus: morta una  ragazzina di 11 anni in Florida. Record di casi in Usa, oltre 65.000 in 24 ore

Una ragazzina di 11 anni è morta in Florida a causa del coronavirus: secondo quanto riporta la Cnn, che cita il dipartimento della Sanità dello Stato, si tratta del quarto minorenne che perde la vita in Florida in seguito al virus. 
La bambina, di cui non è stata rivelata l’identità, viveva nella contea di Broward. La settimana scorsa era morto un bambino di 11 anni nella contea di Miami-Dade county e prima di lui erano deceduti una ragazzina di 16 anni nella contea di Lee e un 17enne nella contea di Pasco. 
Coronavirus: record casi Usa, oltre 65.000 in 24 ore - Nuovo record di contagi negli Stati Uniti: oltre 65 mila in 24 ore secondo i dati della Johns Hopkins University. In totale i casi sono 3,11 milioni, le vittime oltre 133 mila.
Nuovo record di contagi in Messico - Il Messico ha registrato un nuovo record giornaliero di contagi da Covid-19, con 7.280 nuovi casi nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. 
Con questi, il totale dei casi accertati in Messico dal 28 febbraio ad oggi è di 282.283, 33.526 i decessi poichè il primo caso è stato registrato nel paese il 28 febbraio. Il numero di nuovi decessi nelle ultime 24 ore è 730. 
Tuttavia, nonostante il record di casi in una sola giornata, le autorità sanitarie rilevano che la tendenza generale è al ribasso sia per per contagi che per i decessi, nonostante le riaperture in atto dal mese scorso. 
In Pakistan superati i cinquemila morti - Il Covid-19 ha provocato in Pakistan oltre cinquemila morti, 5.058 quelli contati dall’inizio dell’epidemia dopo il decesso di 75 persone avvenuto nelle ultime 24 ore. Lo ha annunciato il ministero della Salute.  Secondo i dati del ministero, nelle ultime 24 ore sono state riportate 2.751 nuovi contagi, portando a 243.599 il numero di casi confermati di Covid-19 nel Paese. Rispetto al dato precedente, il numero di decessi è aumentato di 14 unità, mentre i contagi in essere risultano diminuiti di 608.  La provincia meridionale del Sindh resta quella più colpita del Pakistan, con 100.900 infezioni confermate, seguita dal Punjab orientale con 85.261 casi. 
Nelle ultime 24 ore, 3.781 persone affette da coronavirus sono guarite, portando il totale a 149.092. Il numero di pazienti critici è di 2.375, 182 in più rispetto al giorno precedente.
Australia, ancora record di casi in Victoria - Non accennano a rallentare i contagi da coronavirus nello Stato australiano di Victoria, dove nelle ultime 24 ore è stato registrato un altro record con 288 nuovi casi, il livello giornaliero più alto per uno Stato del Paese dall’inizio della pandemia.  L’epicentro della nuova ondata di infezioni resta la capitale dello Stato, Melbourne, dove la situazione è notevolmente peggiorata nelle ultime tre settimane a causa della diffusione locale del virus. Il premier dello Stato, Daniel Andrews - riporta la Bbc - ha reso noto che ieri sono stati effettuali oltre 37.000 tamponi. Come è noto, Melbourne è di nuovo in lockdown e vi resterà per le prossime sei settimane. 
Secondo la Johns Hopkins University in tutta l’Australia si registrano ad oggi 9.377 casi, inclusi 106 morti. 
Brasile, il totale dei morti sfiora i 70 mila - rasile ha registrato ulteriori 1.220 decessi e 42.619 contagi nelle ultime 24 ore: lo hanno comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e il ministero della Sanità. 
Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 1.755.779, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 69.184. 
In leggera flessione (3,9%) il tasso di letalità (ovvero la percentuale di decessi rispetto al numero di malati), mentre l'indice di mortalità si attesta a 32,9 persone ogni 100 mila abitanti.
Argentina, contagi oltre quota 90.000 - Ad una settimana dalla fine dell’ultimo lockdown disposto dal governo per Buenos Aires e la sua periferia immediata, l’Argentina ha raggiunto i 90.693 casi di contagio segnando il record di 3.663 contagiati in un solo giorno, registrati quasi tutti nell’agglomerato urbano della capitale, Inoltre, l’ultimo rapporto del ministero della Sanità argentino ha reso noto che, aggiungendo l’ultimo bilancio quotidiano di 26 morti, il bilancio generale dei decessi è salito a quota 1.720. Ieri, commemorando un nuovo anniversario dell’Indipendenza nazionale, il presidente della repubblica Alberto Fernandez aveva rivolto agli argentini un appello all’unità di fronte all’epidemia di coronavirus. Un invito che però l’opposizione non ha raccolto organizzando, riferisce il quotidiano Clarin, manifestazioni antigovernative a Buenos Aires, vicino alla residenza presidenziale di Olivos, a Cordoba, Mendoza, Santa Fe e Avellaneda, per reclamare «libertà e giustizia».