Sei in Italiamondo

Australia: battaglia legale efficacia dentifricio sbiancante

16 luglio 2020, 09:23

Australia: battaglia legale efficacia dentifricio sbiancante
(ANSA) - SYDNEY, 16 LUG - Battaglia legale davanti alla Corte Federale in Sydney tra la filiale australiana della multinazionale Usa Procter & Gamble, produttrice della linea di prodotti Oral-B, e la Colgate Palmolive, accusata di condotta ingannevole nella sua pubblicità, secondo cui il suo dentifricio sbiancante può rimuovere 10 anni di macchie. Oral-B è il marchio della linea di prodotti per l'igiene orale e con il marchio vengono commercializzati spazzolini da denti manuali ed elettrici, irrigatori orali e fili interdentali. La Procter & Gamble ha avviato la procedura legale il 3 luglio contro il marketing del dentifricio Optic White Renewal e chiede una sia riconosciuto formalmente che Colgate Palmolive ha violato le norme di protezione dei consumatori con "dichiarazioni fuorvianti e ingannevoli", fra cui sostenere che il prodotto "rimuove 10 anni di macchie gialle. Il loro avvocato Julian Cooke ha dichiarato alla Corte che Colgate ha fatto diverse affermazioni "enfatiche" sul dentifricio "senza il sostegno di alcun dato scientifico affidabile". Il legale ha specificato che "il basso livello di agente sbiancante nel prodotto" - tre percento di perossido di idrogeno - si scompone rapidamente in contatto con la saliva. Di conseguenza l'ingrediente attivo non sarebbe in grado di fornire i benefici vantati. Ha affermato quindi che le asserzioni di Colgate danneggiano economicamente la marca Oral-B. Le udienze continuano. (ANSA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA