Sei in Italiamondo

sbarchi

Migranti, il sindaco Lampedusa: "Dichiaro io lo stato di emergenza"

25 luglio 2020, 10:29

Migranti, il sindaco Lampedusa: "Dichiaro io lo stato di emergenza"

"E' una situazione ormai ingestibile. Se il governo non proclamerà lo Stato di emergenza per Lampedusa lo farò io. L'hotspot non è più in grado di accogliere migranti, la responsabilità di questa emergenza non può ricadere sul sindaco, sull'amministrazione comunale e sui lampedusani". Così il sindaco di Lampedusa Totò Martello commenta l'ultima raffica di sbarchi nell'isola (altri tre nelle ultime ore) e la situazione nell'hotspot dell'isola dove si trovano in questo momento oltre mille migranti, dieci volta la capienza massima prevista. "Oggi non ci saranno trasferimenti in traghetto verso Porto Empedocle - sottolinea il sindaco - e intanto i barchini provenienti dalla Tunisia stanno continuando ad approdare sull'isola". In questo momento sulla banchina si trovano una cinquantina di migranti ancora in attesa che venga deciso dove saranno smistati.