Sei in Italiamondo

esodo

Un sabato da bollino nero in autostrada

08 agosto 2020, 08:34

Un sabato da bollino nero in autostrada

La maggior parte degli italiani sembra aver scelto la settimana di Ferragosto per le partenze dell’estate post lock down. E così il traffico sulle strade delle vacanze nel sabato del secondo weekend di agosto è stato da bollino nero, in linea con le previsioni della vigilia, con tempi di percorrenza che in alcuni casi sono stati il doppio di quelli ordinari e attese di oltre tre ore per gli imbarchi dei traghetti per la Sicilia. Un esodo cominciato dalle prime luci dell’alba e che in alcune regioni , come il Veneto , ha fatto registrare un movimento di veicoli verso le località di villeggiatura addirittura superiore a quello dello stesso periodo dell’anno scorso. 
La situazione più critica in Liguria, dove il traffico dei vacanzieri ha dovuto fare i conti con i cantieri aperti sulla A12 Genova-Rosignano ,con code per tutta la mattinata sino a 9 chilometri nel tratto tra Recco e Chiavari, in direzione Livorno e tempi di percorrenza inimmaginabili: fino a 83 minuti per poco più di 10 chilometri. 
Paura e danni in Sicilia per il maltempo. A causa di un violento temporale che si è abbattuto su Messina è franata la collina sopra la strada Panoramica dello Stretto che ora è interrotta. Un’auto è rimasta intrappolata nel fango: la giovane donna che era a bordo e suo padre sono riusciti mettersi in salvo fuggendo dai finestrini. Esondati anche torrenti e in città allagati cantine, negozi e strade, compresa l’autostrada A 20 Messina-Palermo all’altezza di Milazzo, Barcellona Pozzo di Gotto e Falcone. Tornando all’esodo, gli incolonnamenti in uscita dalle grandi città sono cominciati di primo mattino. E subito si sono registrati forti rallentamenti lungo le principali direttrici autostradali e code anche di diversi chilometri. Se il peggio è toccato agli automobilisti incolonnati sulla A12 Genova-Rosignano,a cui l’Aspi alle 15 ha fatto distribuire bottigliette d’acqua, 7 chilometri di coda si sono formati sulla diramazione di Roma Sud verso l’A1 Milano Napoli per un incidente. Tante le code legate al traffico dei vacanzieri:sull'A1 4 km tra Parma e il Bivio A1/A15, altrettanti sulla A22 tra Carpi e il bivio A22/A1 e sulla A27 tra Belluno e il bivio per la statale 51 Alemagna ; 3 sulla A12 tra Recco e Chiavari, sulla A16 tra Grottaminarda e Vallata e sull' A30 tra Mercato San Severino e il Bivio A30/Raccordo Salerno-Avellino. 
Lungo la rete in gestione all’Anas rallentamenti e code hanno interessato oltre all’A2 all’uscita di Villa S. Giovanni per gli imbarchi per la Sicilia , anche la SS 20 nei pressi del Tunnel di tenda, la SS 51 di Alemagna nel tratto tra l’uscita dalla A27 a Pian di Vedoia e Longarone, la SS 12 dell’Abetone, la SS 47 della Valsugana in direzione nord, la SS 434 Transpolesana, la SS 1 Aurelia nel tratto laziale e nel tratto toscano. Traffico intenso in Puglia, lungo tutte le strade statali in direzione delle località marine del Salento. 
Picco di transiti sulle autostrade venete: in un’ora, tra le 8 e le 9, 4411 veicoli hanno percorso il tratto tra Padova Est e il Bivio A4/A57-Arino in direzione Trieste. Complessivamente, tra le ore 6 e le 12, sono transitati in direzione Trieste, tra Padova e Arino, 20.404 veicoli, l’11,24% in più rispetto all’anno scorso. 
Se il primo vero esodo di questa estate non è stato funestato da gravi incidenti, preoccupano invece i primi dati sui sinistri che nelle nostre città hanno visto coinvolti i monopattini: 43 tra giugno e luglio, di cui 10 a Milano e 8 a Roma e uno mortale a Budrio, nel bolognese, dove a perdere la vita nello scontro con un’auto è stato un uomo di 60 anni; sei le persone ricoverate in prognosi riservata,tra loro anche due ragazzini di 7 anni.