Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Lockdown localizzati in Inghilterra dopo l'aumento dei contagi: coinvolgono 2 milioni di persone

17 settembre 2020, 14:46

Lockdown localizzati in Inghilterra dopo l'aumento dei contagi: coinvolgono 2 milioni di persone

Tornano lockdown localizzati per quasi 2 milioni di persone nel nord-est dell’Inghilterra. Lo ha formalizzato il governo il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, estendendo il giro di vite già reintrodotto nelle settimane scorse in città come Birmingham, Bolton o Leicester ai Comuni di Newcastle e Sunderland, nonchè nelle aree del Northumberland, di North e South Tyneside, di Gateshead e della contea di Durham, dove dalla mezzanotte sono previste fra l'altro limitazioni più severe sui contatti sociali e sugli orari di apertura di pub e locali pubblici. Si tratta di «una risposta immediata» alle «preoccupazioni» per il nuovo incremento dei contagi da coronavirus nella zona, ha spiegato Hancock, con tassi d’infezione locali compresi al momento fra 70 e 103 casi diagnosticati per ogni 100.000 abitanti, nettamente superiori alla media nazionale.