Sei in Italiamondo

catania

Processo a Salvini, la procura chiede l'archiviazione. Saranno sentiti Conte, Di Maio, Trenta, Lamorgese e Toninelli

03 ottobre 2020, 14:09

Processo a Salvini, la procura  chiede l'archiviazione. Saranno sentiti Conte, Di Maio, Trenta, Lamorgese e Toninelli

 La Procura di Catania ha nuovamente richiesto, come aveva fatto nella prima fase del procedimento, l’archiviazione di Matteo Salvini dall’accusa di sequestro di persona per la gestione dello sbarco di 131 migranti dalla nave Gregoretti. In aula, per l’accusa,era presente il sostituto procuratore Andreas Bonomo. Piccolo incidente in aula a Catania per l'avvocato Giulia Bongiorno, legale di Matteo Salvini. Una lastra di marmo si è staccata dal muro e l’ha ferita tra il polpaccio e la caviglia. Sono intervenuti i soccorritori che le hanno messo del ghiaccio. L'avvocato è uscita dall'aula su una sedia a rotelle.

«Abbiamo sottolineato che la procedura seguita per il caso Gregoretti non era iniziativa estemporanea di Salvini che voleva sequestrare le persone ma la scelta di attendere, prima di far sbarcare i migranti, nell’ambito di una procedura così come prevista nel contratto di governo e dal Consiglio europeo del 2018». Così Giulia Bongiorno nel ruolo di avvocato di Matteo Salvini, il leader della Lega oggi al tribunale di Catania per l’udienza preliminare sul caso Gregoretti. 

 Su richiesta della difesa e delle parti civili il gup di Catania Nunzio Sarpietro ha disposto, nell’ambito del procedimento sulla Gregoretti, un’ulteriore attività istruttoria che prevede, tra l’altro, l’audizione del premier Conte e dei ministri Lamorgese, Di Maio e degli ex ministri Trenta e Toninelli.  Il gup ha anche stabilito che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà sentito nella prossima udienza fissata per il 20 novembre nell’aula bunker del carcere di Bicocca. Nella stessa data saranno sentiti anche gli ex ministri Toninelli e Trenta. Il gup di Catania ha disposto l'audizione per il prossimo 4 dicembre dei ministri Di Maio e Lamorgese e dell’ambasciatore Maurizio Messari. Il gup ha anche disposto l’acquisizione di documenti sugli altri sbarchi avvenuti nello stesso periodo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA