Sei in Italiamondo

coronavirus

Preoccupano i numeri della Germania. La situazione nel mondo

Oltre 4.000 nuovi casi in Germania. Record da aprile 

08 ottobre 2020, 10:02

Preoccupano i numeri della Germania. La situazione nel mondo

Nuovo allarmante record di casi di coronavirus in Germania per il secondo giorno consecutivo. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati oltre 4.000 nuovi contagi, mai così tanti dall’11 aprile, quando il paese era ancora in lockdown. Erano stati 2.898 il giorno precedente. Il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha espresso «forte preoccupazione» per i numeri del coronavirus in Germania. Oggi il Robert Koch Institut ha segnalato oltre 4000 nuovi casi in 24 ore. «L'attuale situazione m'inquieta molto». Lo ha detto il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler, in conferenza stampa con il ministro della Salute tedesco Jens Spahn, a Berlino. «Non sappiamo come si svilupperà la situazione nelle prossime settimane. E’ possibile che si arrivi a 10 mila casi al giorno. E’ possibile che il virus si propaghi in modo incontrollato», ha aggiunto. Il Robert Koch Institut ha segnalato oggi 4058 nuovi casi di infezione in 24 ore. 

Macron,virus continua a crescere,verso altre restrizioni - «L'epidemia continua a crescere. In alcuni territori siamo riusciti a frenare le cose, ma il virus circola piu veloce. E nei luoghi dove circola troppo veloce, in particolare, tra le persone adulte e dove ci sono troppi posti letto occupati negli ospedali, allora dovremo andare verso maggiori restrizioni: il presidente francese, Emmanuel Macron, intervistato in diretta in tv, ha commentato così le ultime cifre record sul coronavirus in Francia, con 18.746 casi nelle ultime 24 ore. «Non siamo e non saremo in un tempo normale» nei prossimimesi, ha proseguito Macron, insistendo, tra l’altro, sulla necessità di «responsabilizzare i cittadini.

Covid: scatta piano emergenza regione Parigi - E’ scattato di nuovo questa mattina nell’Ile-de-France, la regione di Parigi, il «Plan Blanc», il piano di emergenza che consente di mobilitare tutte le risorse degli ospedali in presenza di una crisi. Lo ha annunciato - vista l’emergenza Covid-19 - il direttore della Sanità regionale Aurèlien Rousseau - spiegando che l’epidemia «comincia di nuovo a farsi sentire in rianimazione e negli ospedali». Il piano consente di «mobilitare tutte le risorse degli ospedali e anticipare i prossimi giorni», ha detto. Il «Piano Bianco» era stato decretato lo scorso 6 marzo per la prima ondata del Coronavirus ed esteso a tutto il Paese il 13 dello stesso mese. 

Canada, ai massimi la media settimanale dei casi. Più 40% in 7 giorni - La media settimanale dei nuovi casi di coronavirus in Canada ha toccato il livello più alto dall’inizio della pandemia con circa 2.000 contagi al giorno, pari ad un aumento del 40% negli ultimi sette giorni: lo ha reso noto l'Agenzia per la salute pubblica del Paese, secondo quanto riporta la Cnn. 

Gb, Covid ha ucciso 3 volte piu' di influenza e polmonite - In Gran Bretagna il coronavirus ha provocato un numero di vittime superiore di tre volte rispetto a quelle per polmonite e influenza messe insieme, nei primi otto mesi di quest’anno. Lo certifica l’Ufficio per le statistiche nazionali (Ons) - riporta SkyNews - mostrando che ci sono stati 48.168 decessi dovuti al Covid, 13.619 a causa della polmonite e 394 decessi a causa dell’influenza in Inghilterra e Galles tra gennaio e agosto.  Allo stesso tempo, continuano a salire i ricoveri ed i decessi: attualmente oltre 600 pazienti sono ricoverati negli ospedali canadesi ed una media di 18 persone al giorno muoiono a causa del virus. 
L’Ontario e il Quebec sono le province più colpite, con oltre l'80% delle nuove infezioni ed il 60% dei casi rilevati negli 'under 40'. In particolare, il Quebec ha registrato 1.364 nuovi casi nella sola giornata di martedì, ovvero il livello più alto dall’inizio della pandemia.

Brasile, superati i 5 milioni di casi - Il bilancio dei casi di coronavirus in Brasile ha superato la soglia dei 5 milioni: lo ha reso noto il ministero della Sanità del Paese, secondo quanto riporta la Cnn. 
Ieri sono stati registrati 31.553 nuovi contagi, un dato che ha portato il totale delle infezioni a quota 5.000.694. Allo stesso tempo, sono stati segnalati altri 734 decessi, per un totale dall’inizio della pandemia di 148.228 morti nel Paese sudamericano.

Tunisi in lockdown notturno, e' boom dei contagi -  Per contrastare la diffusione del coronavirus le autorità tunisine hanno decretato la misura del coprifuoco notturno, a partire da stasera per 15 giorni, nella «Grand Tunis», ovvero la macro area urbana della capitale che comprende i governatorati di Tunisi, Ariana, Ben Arous, e Manouba, con oltre 2,6 milioni di abitanti. Lo ha reso noto la tv di Stato Watanya 1 nella serata di ieri precisando che l'orario del coprifuoco andrà dalle 21.00 alle 5.00 nei giorni feriali e dalle 19.00 alle 5.00 il sabato e la domenica. Saranno esentati dalla disposizione solo i lavoratori dei servizi essenziali. Nelle ultime settimane la Tunisia ha registrato un forte incremento dei contagi. Gli ultimi dati resi noti dal ministero della Sanità, riferiti al 4 e 5 ottobre scorso, parlano di altri 2.312 contagi, per un totale di 24.542 infezioni dall’inizio dell’epidemia. Il bilancio dei decessi è di 364, di cui 43 nelle 48 ore considerate. Altre misure di coprifuoco notturno sono state adottate anche a Sousse, Monastir, Sidi Bouzid e Kef. 

Fauci, senza misure 400 mila morti in Usa - «Se non facciamo ciò che è necessario in autunno e in inverno, negli Usa potrebbero morire tra 300 mila e 400 mila persone per il Covid": lo ha detto il noto immunologo americano Anthony Fauci in un evento virtuale ospitato dall’American University. Fauci ha anche aggiunto che un vaccino non sarà disponibile su vasta scala prima dell’estate o dell’autunno del prossimo anno. Negli Usa finora sono stati registrati oltre 210 mila morti e più di 7,5 milioni di casi. 

Russia, 11.493 casi e 191 morti in 24 ore - I casi di COVID-19 in Russia sono aumentati di 11.493 unità nelle ultime 24 ore e il totale delle infezioni ha raggiunto 1.260.112. Lo ha detto il centro di crisi anti-coronavirus. Secondo i suoi dati, negli ultimi cinque giorni è stato registrato un tasso di crescita dello 0,9%. I morti sono stati invece 191 per un totale di 22.056. Lo riporta la Tass.