Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Il medico di Trump: "Migliorano i sintomi, e cala la carica virale"

11 ottobre 2020, 09:11

Il medico di Trump: "Migliorano i sintomi, e cala la  carica virale"

«A dieci giorni dall’inizio dei sintomi, senza febbre da oltre 24 ore e con tutti i sintomi migliorati, i test ottenuti rivelano che non ci sono più prove di un virus che si sta attivamente riproducendo. Inoltre i test hanno mostrato una diminuzione della carica virale». Lo afferma il medico di Donald Trump, Sean Conley.

INTERRUZIONE DELL’ISOLAMENTO IN SICUREZZA

Donald Trump "non è più considerato a rischio di trasmissione" del virus ad altri, cioè non è più contagioso. Lo afferma il medico che lo ha curato dal coronavirus, Sean Conley. Ridotta la carica virale - ha detto - «sono lieto di comunicare che il presidente ha centrato i criteri per una sicura interruzione dell’isolamento». Ieri aveva parlato da un balcone della Casa Bianca a migliaia di persone, in molte senza mascherina. "Mi sento bene", ha detto, criticato da più parti per l’iniziativa.