Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Lutto per Totti, è morto il papà Enzo

12 ottobre 2020, 21:07

Lutto per Totti, è morto il papà Enzo

A Trigoria era per tutti lo 'Sceriffo'. Non aveva mai perso un allenamento, una partita di suo figlio, anche in trasferta. Giornata triste per Francesco Totti, a 76 anni muore suo papà Enzo: ricoverato da qualche giorno all’ospedale Spallanzani di Roma, era risultato positivo al Covid. A gravare sulla salute del padre dell’es capitano della Roma però anche altre patologie: il diabete e l’infarto avuto qualche anno fa che aveva tenuto Enzo Totti lontano dalle trasferte in giro per l’Italia al seguito del figlio. 


Nella Roma tutti lo conoscevano perché sin dalle giovanili non perdeva occasione per accompagnare il figlio agli allenamenti e ogni qualvolta c'era da festeggiare una ricorrenza non mancava la pizza bianca che lo stesso Enzo portava per tutti al centro sportivo. Ed è stato Enzo a trasmettere l’amore per la Roma a Francesco, come lo stesso ex dieci racconta nella sua biografia «Un Capitano». 

 

Impiegato di banca in pensione, viveva a Casal Palocco con l'inseparabile moglie Fiorella, frequentava i soliti posti e pochi fidati amici, gli stessi con i quali partiva il weekend in macchina per seguire il figlio in campionato. L’ultima presenza allo stadio è datata 28 maggio 2017, nella partita tra Roma e Genoa, quella dell’addio al calcio di Francesco. Che ha coinciso con l’addio allo stadio anche per papà Totti. Un legame profondo quello tra padre e figlio, che il calcio aveva reso ancora più unico.

 

E lo stesso Francesco in diverse occasioni aveva speso parole di grande amore per suo padre, come quelle scritte in un post Un dispiacere che oggi prova Francesco Totti che il 19 marzo scriveva su Instagram: «Tutto quello che mi hai insegnato lo sto trasmettendo ai miei figli, i tuoi nipoti. Grazie per tutto papà, anzi sceriffo». La Roma ha subito fatto le condoglianze alla famiglia, la moglie Fiorella, i figli Francesco e Riccardo e i sei nipoti.