Sei in Italiamondo

L'ALBERO DELLA DISCORDIA

Natale, anche New York ha il suo "spelacchio"

19 novembre 2020, 20:26

Natale, anche New York ha il suo "spelacchio"

NEW YORK  - L’albero di Natale del Rockefeller Center, a New York, ogni dicembre è tra i più fotografati del mondo. Ma quest’anno ha deluso le aspettative, scatenando l’ironia sui social. E agli italiani ricorda 'Spelacchiò, l’abete spoglio che nel 2017 addobbava Piazza Venezia a Roma. 

«Sembra inevitabile, per un anno in cui davvero poco è andato bene, che qualcosa vada storto anche con l’albero del Rockefeller Center, ogni anno fonte di gioia per le feste», ha scritto il Washington Post. L’abete alto 23 metri viene da Oneonta, nello stato di New York, ed è stato posizionato sabato nella piazza simbolo del Natale della Grande Mela. Come di consueto le immagini hanno fatto il giro del web, ma in tanti hanno subito notato i rami spogli e l’aspetto un pò sofferente della pianta.

«L'albero del Rockefeller è un po' come tutti noi nel 2020», ha scritto un utente su Twitter, mentre un altro ha sottolineato: «anche l’albero è stanco del 2020». In tanti hanno definito l’abete una «metafora dell’anno in corso» e «dell’apocalisse in cui viviamo». Molti altri, invece, lo hanno paragonato all’albero triste di Charlie Brown nei Peanuts. 

L’account del Rockefeller Center su Twitter, da parte sua, ha replicato a critiche e ironie dicendo: «Wow, quindi siete tutti in splendida forma dopo due giorni di viaggio? Aspettate che si accendano le mie luci, ci vediamo il 2 dicembre».