Sei in Italiamondo

CORONAVIRUS

Vaccino Pfizer verso il via libera dell'Ema entro fine anno

01 dicembre 2020, 16:35

Vaccino Pfizer verso il via libera dell'Ema entro fine anno

Il via libera alle prime dosi del vaccino della Pfizer potrebbe arrivare entro la fine dell’anno. L’Agenzia europea del farmaco ha infatti ricevuto la richiesta di autorizzazione alla commercializzazione da parte della Pfizer sul vaccino sviluppato con BionTech. E’ la stessa Ema a renderlo noto. A questo punto l’agenzia avvierà l’iter per la valutazione secondo una tempistica che comunque sarà accelerata quanto rapida. Se la richiesta avrà tutti i requisiti necessari relativamente alla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino, l'ok dell’Ema potrebbe giungere prima di Capodanno. Secondo quanto si apprende il parere definitivo potrebbe arrivare il prossimo 29 dicembre, data in cui si riunirà il Comitato scientifico per i medicinali per uso umano, comitato interno alla stessa Ema. 


Di questa prima fornitura, all’Italia spetterà il 13,6%, circa 27 milioni di dosi. Anche Moderna ha firmato un accordo con l’Unione Europea per la fornitura di 80 milioni di dosi con l’opzione di raddoppiarle. Astrazeneca e Oxford (vaccino che può contare sulla collaborazione nello sviluppo della Irbm di Pomezia) non ha ancora presentato la documentazione a nessuna agenzia regolatoria, ma secondo quanto si apprende l’iter per la richiesta all’Ema dovrebbe essere avviato la prossima settimana.


Discorso identico per un altro vaccino, quello sviluppato da Moderna. La biotech americana nelle scorse ore ha presentato una medesima richiesta di approvazione. In questo caso però il parere dovrebbe arrivare entro le prime due settimane del prossimo anno. Non appena da parte dell’Ema verrà rilasciato il via libera definitivo, entrambe le società avvieranno immediatamente la commercializzazione delle prime dosi. Per quanto riguarda il vaccino della Pfizer, la Commissione Europea nelle scorse settimane ha siglato un accordo per l’acquisto di 200 milioni (con l'opzione +100) per l’inizio del 2021.