Sei in Italiamondo

CRISI DI GOVERNO

Conte: "Serve un governo politico, non sarò certo io a sabotarlo"

04 febbraio 2021, 13:55

Conte: "Serve un governo politico, non sarò certo io a sabotarlo"

«Desidero innanzitutto ringraziare il presidente Mattarella, è stato un prezioso interlocutore sia nei rapporti istituzionali sia in quelli personali». Lo dichiara il presidente del Consiglio uscente Giuseppe Conte.   «Ieri ho incontrato Draghi: un colloquio lungo, molto aperto al termine del quale gli ho fatto gli auguri di buon lavoro. Mi descrivono come un ostacolo, evidentemente non mi conoscono o parlano in mala fede. I sabotatori cerchiamoli altrove». «Ho sempre lavorato per il bene del Paese e perché si possa formare un nuovo governo. Da questo di vista auspico un governo politico che sia solido e che abbia la sufficiente coesione per fare scelte politiche». «Agli amici del Movimento 5 stelle dico: io ci sono e ci sarò».   «Agli amici Pd e di Leu dico che dobbiamo lavorare tutti insieme perchè l’alleanza per lo sviluppo sostenibile che abbiamo iniziato a costruire è un progetto forte e concreto».

Cominciate oggi alle 15.30 le consultazioni del premier incaricato Mario Draghi con le forze politiche e si concluderanno sabato in tarda mattinata. Si parte con i partiti piccoli, da Azione e +Europa a Maie, Cd, Europeisti-Maie, Misto Camera, Nci, Cambiamo. Domani, dalle 11, è la volta delle Autonomie, di LeU, Iv, Fdi, Pd e Fi. Si chiude sabato dalle 11 con la Lega e M5S. Gli incontri hanno durata di mezzora o di un’ora a seconda del peso dei partiti.