Sei in Italiamondo

METEO

Dopo un annuncio di primavera torna l'inverno

In Italia maltempo che flagella Europa, temporali, vento e neve 

07 febbraio 2021, 19:21

Dopo un annuncio di primavera torna l'inverno

Sembrava già primavera, temperature miti da nord a sud, sole, spiagge e parchi piene di persone. Ma era solo ieri, in poco meno di 24 ore lo scenario climatico è cambiato in tutta l’Italia. Da questa mattina infatti, pioggia e vento, in alcuni casi anche la neve, hanno dato il via a quella che si preannuncia come una settimana di forte maltempo, un maltempo che ha già investito mezza Europa. Una perturbazione di origine atlantica infatti ha già dalla scorsa notte interessato le regioni nord-occidentali per poi arrivare, in mattinata, con piogge e temporali anche al centro-sud. Il Dipartimento della Protezione Civile ha valutato quindi per oggi allerta gialla in Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia. Mentre per domani sarà allerta gialla per venti e mareggiate in 11 regioni. 


Disagi a causa della neve da stamattina in Valtellina e Valchiavenna: la strada statale che porta al passo del Foscagno, collegamento fra Livigno (Sondrio) e il resto della Lombardia, è rimasta bloccata all’altezza di Semogo,frazione di Valdidentro (Sondrio). Numerosi turisti diretti a Livigno, in territorio extradoganale, approfittando della «zona gialla», non sono attrezzati con catene o gomme da neve sono rimasti bloccati. A complicare la situazione anche un pullman che si è intraversato sull'asfalto reso molto scivoloso da neve e ghiaccio. Nel Bresciano, invece, una slavina è caduta lungo il percorso che da Pianone porta alla Capanna Ilaria/Pizzo Formico, nel territorio comunale di Clusone, in valle Seriana. 


Il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico ha effettuato un sopralluogo nella mattinata per verificare la situazione. L’amministrazione comunale ha invitato a «evitare comportamenti o scelte non sicure": meglio dunque evitare escursioni in zona e, se proprio costretti a passare, si consiglia l’uso dei ramponi da ghiaccio. Ed è allerta arancione in Emilia-Romagna per venti forti in Appennino, allerta prolungata anche a tutta la giornata di domani, Secondo il bollettino di Arpae e Protezione civile, si prevedono venti di burrasca forte provenienti da sud-ovest sulle aree appenniniche di crinale con venti di ricaduta sulle zone collinari romagnole. 
Insomma la giornata primaverile di ieri è stato solo un timido assaggio, l’inverno sferra ancora i suoi colpi.