Sei in Italiamondo

SOCIAL NETWORK

Australia, Facebook in guerra con il governo: bloccate tutte le notizie

18 febbraio 2021, 12:06

Australia, Facebook in guerra con il governo: bloccate tutte le notizie

Molti servizi di emergenza australiani sono stati colpiti dal divieto imposto da Facebook agli utenti di quel paese di condividere notizie: le pagine che contenevano notizie con segnalazioni di focolai di covid, incendi e fenomeni meteorologici sono sparite dalle loro pagine Fb. 


Vigili del fuoco, servizi medici e meteo d’emergenza, usavano fino a ieri queste pagine per condividere notizie rilevanti. La ministra dell’Ambiente Sussan Ley ha detto che la pagina facebook del Bureau of Meteorology «ha subito l’impatto» del blocco delle condivisioni e ha invitato i cittadini a consultare il sito web dell’agenzia. 


Facebook ha limitato la visione e la condivisione di news australiane e internazionali in Australia in risposta alla proposta di legge del Paese per costringere Google e Facebook a pagare per le news. Una proposta, quella australiana, che secondo Facebook fraintende i suoi rapporti con gli editori. Gli editori internazionali potranno continuare a pubblicare contenuti su Facebook ma i link e i post non potranno essere visti o condivisi dal pubblico australiano. 

Il premier australiano Scott Morrison ha replicato duramente alla decisione di Facebook di limitare la visione e la condivisione di notizie in Australia definendola «arrogante e deludente». Lo riporta la Bbc. 
La misura è stata presa dal social media creato da Mark Zuckerberg in risposta alla proposta di legge australiana di costringere i giganti del tech come Facebook e Google a pagare le notizie condivise sulle loro piattaforme. 
«La decisione di togliere l’amicizia all’Australia è arrogante quanto deludente. Sto discutendo con i leader di altri Paesi della questione. Non ci faremo intimidire», ha detto Morrison.