Sei in Italiamondo

RAVENNA

Omicidio Ilenia Fabbri, arrestati l'ex marito e un conoscente

Ritenuti mandante ed  esecutore materiale del delitto 

03 marzo 2021, 08:44

Omicidio Ilenia Fabbri, arrestati l'ex marito e un conoscente

Due persone sono state arrestate nella notte per l’omicidio di Ilenia Fabbri, la 46enne sgozzata il 6 febbraio nel suo appartamento di Faenza (Ravenna). Si tratta dell’ex marito e di un suo conoscente, ritenuti rispettivamente mandante ed esecutore materiale del delitto e raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Ravenna su richiesta dei pm Daniele Barberini e Angela Scorza sulla base delle indagini della squadra mobile di Ravenna e dello Sco.

Le ordinanze di custodia cautelare, a firma del Gip Corrado Schiaretti, sono state notificate tra le 3 e le 4 di notte a Faenza, dove abita l’ex marito Claudio Nanni, meccanico 53enne e a Reggio Emilia, dove abita il secondo sospettato. 


Quest’ultimo, di corporatura robusta, corrisponde peraltro alle descrizioni sia fornite dall’unica testimone oculare del delitto, un’amica della figlia della vittima, che dedotte da un video immortalato da una telecamera privata di un’abitazione della zona dell’omicidio. Al nome del presunto esecutore materiale gli inquirenti sono giunti nell’ultima parte dell’inchiesta. 

'Profondo astio ex per pretese economiche' - Il movente dell’omicidio di Ilenia Fabbri, la 46enne uccisa il 6 febbraio nella sua casa di Faenza è riconducibile, per gli inquirenti al «profondo astio» che l’ex marito provava nei confronti della donna «a causa delle sue pretese economiche» conseguenti alla separazione del 2018 e ancora pendenti. L’inchiesta di Procura e polizia, che ha portato a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, ha permesso di acquisire «gravi elementi indiziari» nei confronti dell’uomo e di un conoscente, nato nel Ravennate e residente in Emilia, che sarebbe l’esecutore materiale del delitto. I due sono indagati in concorso. E’ convocata una conferenza stampa alle 10.30 in Questura a Ravenna.