Sei in Italiamondo

Turchia: sconfinano in terreni statali, pecore 'arrestate'

01 aprile 2021, 12:14

Turchia: sconfinano in terreni statali, pecore 'arrestate'
(ANSA) - ISTANBUL, 01 APR - Le autorità della Turchia hanno trattenuto un centinaio di pecore che avevano sconfinato in un terreno di proprietà di un'istituzione agricola statale nella provincia sudorientale di Sanliurfa. A riferirlo durante una sessione in Parlamento è stato Mahmut Tanal, deputato dell'opposizione socialdemocratica Chp, che ha chiesto al viceministro dell'Interno, presente in aula, di fornire chiarimenti al riguardo. "Sì, le persone vengono arrestate in Turchia, ma anche le pecore e gli agnelli. Liberate questi animali", ha detto il parlamentare. "Hanno legami terroristici?", ha poi chiesto provocatoriamente Tanal, facendo riferimento ai numerosi arresti di oppositori del presidente Recep Tayyip Erdogan con questo capo d'accusa. Nella stessa sessione, riferiscono media locali, il viceministro dell'interno Mehmet Ersoy ha fornito una risposta scritta, affermando che 35 pecore erano state sequestrate dalle autorità locali e restituite ai loro proprietari dopo gli opportuni controlli. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA