Sei in Italiamondo

Spara a 13 anni, affidato ai servizi sociali

05 aprile 2021, 11:10

Spara a 13 anni, affidato ai servizi sociali
(ANSA) - BRESCIA, 05 APR - È stato tolto alla famiglia e affidato ai servizi sociali il ragazzino appena 13enne che venerdì sera a Montichiari, nel Bresciano, ha sparato a un 31enne ferendolo alla spalla. Ad armare il minore è stato lo zio di 27 anni, che è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e detenzione illegale di un'arma. La vittima, raggiunta da un proiettile alla spalla, e lo zio del ragazzino si contendevano una ragazza e da qui è nato il litigio, terminato con la spedizione punitiva nella quale lo zio ha dato la pistola al nipotino invitandolo a sparare. Si tratta di una famiglia italiana e il 27enne, ora in carcere in stato di fermo disposto dal pm Alessio Bernardi ed eseguito dai carabinieri, non ha precedenti. Ancora da ascoltare invece la ragazza contesa dai due maggiorenni. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA