Sei in Italiamondo

Covid: Sarkozy chiama polizia per festa clandestina vicini

14 aprile 2021, 17:43

Covid: Sarkozy chiama polizia per festa clandestina vicini
(ANSA) - PARIGI, 14 APR - L'ex presidente della Repubblica, Nicolas Sarkozy, infastidito dai rumori, dalle voci e dai suoni che provenivano da un appartamento vicino alla sua residenza, nell'elegante XVI arrondissement di Parigi, ha chiamato la notte scorsa la polizia. Gli agenti hanno fatto sgomberare ed hanno fatto 17 multe ai presenti di un assembramento, una festa clandestina. Un poliziotto è rimasto ferito nell'operazione. Lo riferisce Le Parisien. La casa dei vicini di Sarkozy e della moglie Carla Bruni è stata affittata per le riprese di un film e alle 23 i rumori erano ancora forti, troppo per l'ex presidente, che si è rivolto alla polizia. E' stato lui stesso ad accogliere gli agenti nella piccola strada residenziale, ringraziandoli uno ad uno ed invitandoli ad intervenire più spesso visto il "ripetersi degli schiamazzi" contro i quali ha più volte protestato, invano, di persona. Gli agenti hanno fatto una multa per schiamazzi notturni e hanno concluso l'operazione ma sono stati richiamati verso le 2 e 30 del mattino perché nell'appartamento si stava svolgendo una vera e propria festa per celebrare la fine delle riprese. In pochi avevano la mascherina quando gli agenti si sono ripresentati, stavolta usando toni un po' più fermi. Uno degli agenti è rimasto ferito dalla porta sbattuta con violenza da alcuni presenti per cercare di tenere all'esterno la polizia. Diciassette le multe per violazione del coprifuoco e delle regole sanitarie. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA