Sei in Italiamondo

Iran, sabotaggio Natanz ha rischiato di provocare catastrofe

15 aprile 2021, 17:12

Iran, sabotaggio Natanz ha rischiato di provocare catastrofe
(ANSA) - ROMA, 15 APR - Il sabotaggio denunciato dall'Iran al suo impianto nucleare di Natanz, domenica scorsa, ha rischiato di produrre "una catastrofe umana e ambientale", che solo "le tempestive e professionali misure di contenimento" adottate dal personale hanno permesso di prevenire. Lo ha affermato Kazem Gharib Abadi, il rappresentante permanente di Teheran presso le organizzazioni delle Nazioni Unite a Vienna, in una lettera a Rafael Mariano Grossi, direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea). Nella lettera il rappresentante dell'Iran torna a puntare il dito contro Israele per questo che definisce "un atto terroristico". Si tratta, sottolinea il diplomatico, di "una palese violazione dell'articolo 2 della Carta delle Nazioni Unite, che necessita di una appropriata risposta da parte della comunità internazionale". Gharib Abadi sottolinea "la lunga serie di operazioni israeliane di sabotaggio" contro le "pacifiche attività nucleari" dell'Iran, tra le quali ricorda "i codardi assassinii di diversi scienziati nucleari iraniani" e il "cyberattacco israeliano-americano" con il virus Stuxnet negli anni 2000. Il diplomatico afferma quindi che "la comunità internazionale deve condannare fermamente questo atto di terrorismo nucleare e fare rispondere i colpevoli e i loro complici dei loro atti, che minacciano di destabilizzare ulteriormente la già tesa situazione in Medio Oriente". (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA