Sei in Italiamondo

Nasce Women's Forum G20 Italy, donne al centro della ripresa

20 aprile 2021, 17:13

Nasce Women's Forum G20 Italy, donne al centro della ripresa
(ANSA) - ROMA, 20 APR - Una 'She-covery for all' per mettere il mondo femminile al centro della ripresa post pandemia. Nasce con questi obiettivi il Women's Forum G20 Italy che si terrà il 17, 18, 19 Ottobre a Milano, in collaborazione con il Politecnico di Milano. L'Advisory Board Italy è composto da 25 personalità italiane del mondo delle Istituzioni, dell'industria, dell'economia, dell'università e della scienza, che dovranno individuare priorità, linee guida e obiettivi strategici per delineare una Call to Action ai Leader del G20. All'evento di Milano sono previsti 250 ospiti e uno streaming internazionale per oltre 30mila partecipanti con un programma incentrato su tematiche quali: accesso all'educazione STEM, lotta al cambiamento climatico, finanza etica, sistemi sanitari post Covid-19, diplomazia al femminile, nonché l'accesso al capitale, l'intelligenza artificiale, Tech4Good e i programmi di riconversione e riqualificazione, tenuto conto che la pandemia ha colpito in particolare l'occupazione femminile. Al centro dei lavori della prima riunione dell'Advisory Board, le personalità da invitare e le tematiche intorno alle quali elaborare le proposte da inviare ai Leader riuniti a Roma, in vista del Summit G20 di quest'anno. L'obiettivo è di individuare un insieme di azioni molto concrete ed incisive affinché alle donne sia riconosciuto un ruolo, al pari degli uomini, per il rilancio economico e sociale. "È una grande sfida e per questo desideriamo ringraziare le donne e gli uomini formidabili che hanno accettato di far parte dell'Advisory Board Italy, credendo in questa iniziativa e sostenendola con impegno e determinazione", ha sottolineato per il Women's Forum for the Economy and Society Chiara Corazza. Creato nel 2005, il Women's Forum for the Economy and Society, piattaforma con sede a Parigi, ha la missione di dare voce alla visione delle donne per la costruzione di un'economia e di una società più inclusive e prospere, valorizzandone il contributo non soltanto sui temi legati alla parità di genere, ma anche nelle principali sfide che riguardano l'umanità nel suo insieme. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA