Sei in Italiamondo

Somalia: spari a Mogadiscio dopo corteo contro Farmajo

25 aprile 2021, 23:24

Somalia: spari a Mogadiscio dopo corteo contro Farmajo
(ANSA-AFP) - MOGADISCIO, 26 APR - Colpi d'arma da fuoco isolati sono riecheggiati stasera a Mogadiscio, dopo una serie di scontri avvenuti durante la giornata tra uomini armati e forze somale a margine di una manifestazione degli oppositori del presidente Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmajo. La situazione rimane tesa nella capitale somala dove tutti i principali assi viari sono bloccati dalle forze armate. In prima serata, uno scontro a fuoco prolungato ha contrapposto uomini armati contro le forze somale al chilometro 4, un trafficato incrocio del centro. Abdirahman Abdishakur Warsame, uno dei leader dell'opposizione, ha detto che la sua casa, situata in questa zona, è stata presa di mira. La Somalia è precipitata in una profonda crisi politica dalla seconda metà del 2020, incapace, per mancanza di consenso politico, di far svolgere le elezioni previste tra la fine del 2020 e l'inizio del 2021. Il 12 aprile, il parlamento somalo ha approvato una legge che proroga il mandato del presidente, scaduto a febbraio, di due anni e prevede un'elezione a scrutinio universale diretto nel 2023. Già domenica scorsa decine di sostenitori dell'opposizione che chiedono le dimissioni di Farmajo avevano manifestato nel quartiere di Fagah, a nord della capitale, accompagnati da uomini pesantemente armati. C'era stato un primo scontro a fuoco, seguito successivamente da un secondo confronto, a Marinaya, un quartiere vicino dove risiede l'ex presidente Hassan Sheik Mohamud, un altro leader dell'opposizione. Non si hanno notizie di eventuali vittime o feriti. L'ambasciata britannica in Somalia e l'ambasciatore dell'Ue Nicolas Berlanga si sono detti entrambi "molto preoccupati" per la situazione. (ANSA-AFP).

© RIPRODUZIONE RISERVATA