Sei in Italiamondo

paura

Incendio doloso in una palazzina a Modena, in 20 all'ospedale. Un ustionato ricoverato a Parma

Indagini della polizia di Stato, due sono gravi 

22 luglio 2021, 09:37

Incendio doloso in una palazzina a Modena, in 20 all'ospedale. Un ustionato ricoverato a Parma

Potrebbe essere legato ad una lite tra due persone, se non a un’aggressione, l’incendio che intorno alla mezzanotte di ieri si è sviluppato in una palazzina a Modena, in via Emilia Ovest. Stando alla prima ricostruzione dei fatti, le fiamme potrebbero essere state appiccate con una tanica di benzina dentro un appartamento al piano terra, all’interno del quale in quel momento ci sarebbero state due persone. Non si esclude che appunto una delle due, un uomo, abbia intenzionalmente innescato le fiamme con la benzina. 
Le due persone in questione sono finite rispettivamente al centro ustionati di Parma e di Verona. Dimessi invece gli altri diciotto residenti nella palazzina finiti all’ospedale per precauzione. Un appartamento al primo piano è stato reso inagibile e le sette persone che vivono lì sono state evacuate. I servizi sociali del Comune di Modena si sono già attivati per trovare loro una sistemazione, non avendo i sette una alternativa a disposizione.

Diciotto persone portate all’ospedale per accertamenti, altre due trasferite ai centri ustioni di Parma e Verona. Questo il bilancio di un incendio di origine dolosa che si è sviluppato poco prima della mezzanotte in una palazzina di Modena, in via Emilia Ovest. Stando agli accertamenti che sono stati condotti sul posto dalla Polizia, intervenuta insieme alla polizia locale, ai vigili del fuoco e al 118, non è escluso che l’incendio possa essere stato appiccato da una persona residente. I due portati ai centri ustioni di Parma e Verona si troverebbero in condizioni gravi, gli altri 18 diciotto non preoccupano. 

I 18 sono stati portati all’ospedale di Baggiovara, al Policlinico di Modena e a Sassuolo, sarebbero rimasti intossicati dal fumo. Altre undici persone, infine, sono state visitate e trattate direttamente sul posto dal personale del 118.