Sei in Italiamondo

USA

Britney Spears indagata per botte a un dipendente

20 agosto 2021, 15:28

Britney Spears indagata per botte a un dipendente

Un incidente di percorso rischia di far inceppare il processo che potrebbe portare alla «liberazione» di Britney Spears dal giogo paterno. La pop star è finita sotto inchiesta per aver alzato le mani su un dipendente e dog-sitter in seguito a un alterco sui cani della cantante. 


Il dipendente ha denunciato la Spears allo sceriffo della Ventura County affermando che Britney «ha alzato le mani». Nessuno si è fatto male. Fonti vicine alla popstar hanno definito le accuse «una totale invenzione» e che la cantante «non ha mai picchiato nessuno». Secondo le stesse fonti «il dipendente aveva in mano il cellulare e Britney avrebbe cercato di levarglielo di mano». Diversa la versione del sottoposto che afferma di esser stato picchiato su un braccio e la violenza del colpo gli avrebbe fatto cadere di mano il telefonino. 


Secondo Tmz l’incidente sarebbe successo un paio di settimane dopo che a Britney erano stati sottratti i cani: secondo la cantante su istigazione del padre Jamie dopo che il dipendente aveva detto che a casa della popstar non erano al sicuro. Quel giorno il dipendente aveva portato i cani dal veterinario dopo che uno dei due si era sentito male e non li aveva più riportati a casa. 
Lunedì scorso Britney aveva chiesto notizia dei cani e il dipendente aveva replicato mostrando foto sul cellulare da cui sarebbe emerso che i cani erano trascurati. La popstar avrebbe intimato di non scattare più foto a casa sua. Era seguita la lite al centro della denuncia.